Call center, Sintesi replica a Susinno: "Ecco tutte le azioni che tutelano i lavoratori dal Coronavirus"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sintesi replica al consigliere di Sinistra Comune Marcello Susinno sulle attività svolte all'interno del call center di via Ugo La Malfa, precisando tutte le azioni a protezione dei lavoratori e utili al contrasto del Coronavirus condivise con la Rsa:

Bloccate le welcome ad ogni orario di ingresso per evitare assembramenti; spostati i turni del mattino dalle 8:30 alle 8:00, evitando fasce di compresenza centrale alla giornata lavorativa 14-15; gli operatori di logistica hanno effettuato le misurazioni di distanziamento tra una risorsa e un altra risultando queste tra 1.20 e 1.30 metri; utilizzate tutte le aree della sede di Palermo, comprese le aule formative, consentendo una disposizione che permettesse il distanziamento di almeno 1 metro tra una persona e l'altra; acquisto e fornitura a tutti i dipendenti di dispositivi di protezione delle mani (guanti in lattice monouso); sanificazione straordinaria di tutti i locali effettuata dalla ditta Eco-Green con annesse schede tecniche dei prodotti utilizzati esaminate e condivise dal SPP e RSPP; disposizione di sanificazione giornaliera di tutti i locali e postazioni di lavoro a cura della ditta Eco-Green; fornitura costante e continua attraverso diversi dispenser in sala di Amuchina X-Germ per ogni risorsa che ne volesse fare utilizzo; vietata ed inibita ogni forma di contatto fisico tra le persone; assegnate d’ufficio ferie a 21 lavoratori in base a priorità specifiche e legate allo stato di salute dei lavoratori; inibito l'accesso in sala operativa fino a 2 minuti prima del turno lavorativo per permettere gradualmente la fuoriuscita del personale presente nel precedente turno lavorativo; inibita l'attesa in reception delle risorse che avrebbero dovuto entrare in turno, le quali  sostano nel piazzale del piano terra dove c'è maggiore possibilità di distanziamento.

E' stata inoltre affissa in bacheca la comunicazione con la quale sono stati vietati assembramenti all'interno della sala ristoro, fruibile a turni monitorati a garanzia; è stato affisso sui distributori di caffè e snack il divieto di trasporto bevande e/o cibi ad altre persone sedute in postazione; é stata comunicata a Wind una riduzione, in termini di personale assente o mandato in ferie, del 25% sul gestito giornaliero; è stato fatto divieto allo staff di sala di fornire assistenza alle unità operative non rispettando il metro di distanza ed è stata inibita ogni forma di condivisione errori con gli operatori.

Venerdì 13 marzo è stato studiato e condiviso un piano straordinario di erogazione ferie in aggiunta alle risorse in malattia o congedo di ulteriori 62 unità giornaliere implementando la distanza di sicurezza da 1.2 metri a 3 metri circa o superiori lasciando attivi su un presidio di 120 postazioni 50 risorse circa al turno mattutino ed ulteriori 50 al turno pomeridiano/serale. La scelta delle risorse a cui sono state erogate ferie è stata fatta partendo dal fattore età, passando poi ai genitori e a chi avesse particolari patologie respiratorie; nella stessa giornata é stata data comunicazione a Wind dell'erogazione del piano straordinario ferie per contrasto al coronavirus con l'annuncio di un decremento operativo complessivo pari a circa il 50% del prodotto giornaliero. 

Lunedì 16 marzo è stato inibito a scopo precauzionale il recapito presso il presidio di Palermo di ogni tipologia di pacco o ordine effettuato on line, fatto salvo il cibo a domicilio in ragione della chiusura di tutte le strutture vicine al nostro presidio.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento