Cronaca

Tamponi di massa nelle scuole: prima il calendario delle urgenze, poi partiranno i test

Il commissario per l'emergenza Coronavirus Renato Costa mette in moto la macchina per lo screening di massa, chiesto e ottenuto dal sindaco Orlando dopo il dietrofront sulla chiusura degli istituti. "Laddove ci saranno dei problemi relativi agli ambienti, c'è il drive in della Fiera"

Il commissario per l'emergenza Coronavirus, Renato Costa, mette in moto la macchina per lo screening di massa nelle scuole. Dopo il dietrofront sulla chiusura delle scuole dell'obbligo da parte di Leoluca Orlando, a partire da domani verrà stilato il calendario per i test a studenti, docenti e personale scolastico.

"Le Usca scolastiche prenderanno accordi con i presidi - ha detto Costa -. In base alle urgenze o emergenze stabiliremo con quali scuole inviare i medici. Laddove ci saranno dei problemi relativi agli ambienti, c’è sempre il drive in della Fiera a disposizione, anche con percorsi a piedi per le scolaresche. Anche i genitori degli studenti potranno sottoporsi ai tamponi".  

Sul lavoro delle Usca scolastiche ci sono gli occhi puntati del sindaco Orlando: "I ministri Speranza e Azzolina, e il presidente della Regione Musumeci mantengano i propri impegni. In particolare quello di dedicare attenzione alla scuola, attraverso uno screening di massa che vada a individuare eventuali positivi asintomatici, evitando la diffusione del contagio e, al tempo stesso, con un rafforzamento della medicina sul territorio, che è sicuramente in affanno".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi di massa nelle scuole: prima il calendario delle urgenze, poi partiranno i test

PalermoToday è in caricamento