menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, la Sicilia vede l'arancione: frenano ancora i contagi, tasso di positività al 4,2%

Ancora sotto quota mille i casi individuati nelle ultime 24 ore, nonostante ieri fosse domenica il numero dei tamponi processati si mantiene sopra quota 20 mila. Stabili le terapia intensive, 8 i ricoveri ordinari in più. E Musumeci non parla più di lockdown...

L'effetto "cenoni" sembra si stia esaurendo. Si conferma in calo il trend dei nuovi contagi Covid in Sicilia: anche oggi sotto quota mille. Sono infatti 885 i nuovi casi individuati nelle ultime 24 ore su 20.808 tamponi (molecolari e rapidi) processati. Numero di test che nonostante ieri fosse domenica è in linea con quello dei giorni precedenti, mentre il tasso di positività resta identico a ieri: 4.2%. La situazione negli ospedali resta pressocchè costante: i ricoveri ordinari sono 1.439 (+8 rispetto a ieri), mentre le terapie intensive occupate restano 227 con 11 nuovi ingressi. Purtroppo si registrano altri 34 decessi, ma si sa che il numero dei morti è l'ultimo a scendere.

Nel bollettino del ministero della Salute si legge anche di 504 persone guarite, con gli attuali positivi che diventano 48.001 (di cui 46.335 in isolamento domiciliare). Il report delle province invece segna 386 casi a Palermo, 208 a Catania, 166 a Messina, 11 a Trapani, 26 a Siracusa, 11 a Ragusa, 74 a Caltanissetta, 1 ad Agrigento e 2 ad Enna.

Verso la zona arancione?

Appare chiaro che questo miglioramento non sia ancora da attribuire alle ultime restrizioni, i cui effetti inizieranno a vedersi la settimana prossima visto il periodo d'incubazione medio del virus. E così oggi il presidente della Regione - dopo aver minacciato per giorni il lockdown - è tornato a parlare di "possibilità di passare in zona arancione sin dal prossimo weekend". In effetti nell'ultima settimana i dati parlano di una frenata non solo dei contagi, ma anche della pressione ospedaliera. Che secondo l'agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali è da tenere sotto controllo ma non è allarmante: l'occupazione delle terapie intensive si trova al 28%, due punti sotto la soglia d'emergenza, mentre quella dei ricoveri ordinari è al 34%. Insomma ci sono regioni che stanno peggio ma non sono in zona rossa.

La situazione nel resto d'Italia

Il nuovo bollettino registra 8.562 nuovi contagi da Sars-Cov-2 sulla base di 86.169 tamponi molecolari (9.5% positivi) e 56.947 test rapidi (0.5% positivi). Purtroppo si registrano 420 decessi nelle ultime 24 ore mentre tornano a crescere i posti letto occupati in ospedale, +115 in area non critica e +21 in terapia intensiva a fronte di 150 nuovi accessi. L'ultimo bollettino coronavirus pubblicato ieri 24 gennaio registrava 11.629 nuovi contagi (con oltre 216mila tamponi tra molecolari e antigenici) e altri 299 morti.

Coronavirus, il bollettino di oggi lunedì 25 gennaio

Nuovi casi: 8.562 (ieri 11.629)
Casi testati: 50.925
Tamponi (diagnostici e di controllo): 143.116 (ieri 216.211)
molecolari: 86.169 di cui 8.263 positivi pari al 9.5% (ieri 8.2%)
rapidi: 56.947 di cui 296 positivi pari al 0.5% (ieri 0.8%%)
Attualmente positivi: 491.630 (499.278)
Ricoverati: 21.424 +115 (ieri 21.309, -94)
Ricoverati in Terapia Intensiva: 2.421, +21, 150 nuovi (ieri 2.400, +14, 120 nuovi ingressi)
Totale casi positivi: 2.475.372
Deceduti: 85.881 (ieri 85.461)
Totale Dimessi/Guariti: 1.897.861, +15.787 (ieri 1.882.074, +10.885)
Vaccinati: 104.055 (1.382.893 dosi somministrate*) 
*si tratta del 47.6% delle 1.806.675 dosi consegnate da Pfizer e delle 46.800 consegnate da Moderna al 25 gennaio. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Sul fronte dei ritardi, a quanto si apprende, solo a febbraio saranno invece distribuite le dosi mancanti nel lotto previsto questa settimana. Slitta pertanto di un mese il piano per gli over 80, ad oggi sono appena 13.093 i soggetti ultra ottantenni vaccinati non in regime ospedaliero.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Costume e Società

Festival di Sanremo: il testo della canzone "Amare" de La Rappresentante di Lista

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento