menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, i contagi in Sicilia continuano a salire: in 24 ore 1.391 nuovi casi e 34 vittime

I dati del ministero della Salute fotografano una situazione in peggioramento. Eseguiti 7.597 tamponi, con tasso di positività schizzato al 18,3%. Complessivamente in ospedale col Covid ci sono 1.367 pazienti. Ci sono altri 370 dimessi/guariti

Continua a salire il numero dei nuovi casi di Coronavirus accertati in Sicilia nelle ultime 24 ore. Secondo i dati del ministero della Salute, oggi sono 1.391 a fronte di 7.597 tamponi per un tasso di positività di 18,3%. Ieri era del 16,5%. Netto aumento anche delle vittime: 34 in 24 ore. Il totale da inizio pandemia è di 2.528.

Rispetto a ieri aumentano i ricoverati con sintomi, che oggi sono 1.181 (44 in più). In Terapia intensiva ci sono altri due posti letto occupati per un totale di 186 (13 nuovi ingressi). Complessivamente in ospedale col Covid ci sono 1.367 pazienti, 46 in più di ieri. Cresce anche il numero delle persone in isolamento domiciliare arrivato a 35.211 (ieri 34.270). Il totale degli attualmente positivi supera quota 36 mila (36.578 per l'esattezza). Ci sono altri 370 dimessi/guariti, che portano il totale a 58.832. 

Questa la divisione dei nuovi casi per provincia: Catania 396; Palermo 295; Messina 210; Ragusa 69; Trapani 76; Siracusa 197; Caltanissetta 56; Agrigento 44 ed Enna 48.

4 gennaio-2

L'andamento dei contagi nell'ultima settimana

Aumentano i nuovi positivi, i ricoverati, gli ingressi in terapia intensiva e i morti. Diminuiscono invece i dimessi e i guariti. Sono questi i dati diffusi domenica 3 gennaio 2021 dal Dipartimento della Protezione Civile relativamente all’emergenza sanitaria legata al Covid -19 nella nostra regione. Dai dati emerge un generale peggioramento dell'andamento della pandemia. Nel dettaglio, nella settimana appena conclusa i nuovi positivi in Sicilia sono 6.931, valore più alto del 36,2% rispetto alla settimana precedente, quando si era invece registrata una diminuzione del 19,8%. Coronavirus, si impenna il numero dei nuovi positivi in Sicilia: 7 mila in una settimana. I tamponi positivi sono pari al 14,1% dei tamponi effettuati nella settimana (la settimana precedente erano il 10,5%). Con riferimento ai casi testati, la percentuale di positivi nella settimana è pari al 23,2%, in sensibile aumento rispetto al 17,0% della settimana precedente. (L'articolo completo)

I vaccini

Prosegue la vaccinazione anti Covid nei presidi dell’Asp di Palermo. Oggi sono state 1.550 le dosi inoculate negli 8 centri di città e provincia. Il totale in 5 giorni è di 5.605 vaccinazioni. Il maggiore afflusso si è registrato ancora una volta a Villa delle Ginestre dove sono state effettuate 550 vaccinazioni (totale 2.055), mentre sono state 178 all’Ospedale di Partinico (totale 851), 114 all’Ingrassia (358), 66 al Dei Bianchi di Corleone (302), 204 al Madonna dell’Alto di Petralia Sottana (505) e 107 al Cimino di Termini Imerese (426), 205 al Giglio di Cefalù (701) e 126 al Buccheri-La Ferla (407).

"Le vaccinazioni in città e provincia - sottolineano dall'Asp - si stanno svolgendo nel pieno rispetto delle indicazioni ministeriali". 
Gli operatori individuati per la vaccinazione devono presentarsi nei presidi pspedalieri di riferimento del Distretto di appartenenza muniti della documentazione necessaria (consenso informato), già stampata e compilata. Il modulo si può scaricare sul sito dell’Asp.

I tamponi alla Fiera

Prosegue anche l’attività del drive in alla Fiera del Mediterraneo. Ieri (domenica 3 gennaio) sono stati 1.495 i tamponi effettuati e 162 i positivi (10,84%). Il totale dal’inizio dello screening (30 ottobre scorso) è di 73.588 tamponi e 5.000 positivi (6,79%). Dall'Asp ricordano che "l'accesso allo screening in Fiera non è consentito ai positivi a lungo termine e positivi con provvedimenti in atto, a meno che non si sia stati convocati e si mostri lettera di convocazione. Si ricorda, inoltre, a tutti che i contatti stretti - e cioè persone che sono state a contatto con positivi confermati al tampone molecolare - devono rispettare almeno i 10 giorni di quarantena prima di effettuare un tampone presso la Fiera". 

Gli scenari

"Valutiamo l'ipotesi per il prossimo fine settimana di applicare le misure da zona rossa per i festivi e prefestivi, con la salvaguardia dei comuni più piccoli per gli spostamenti": è quasi l'una di notte quando il ministro della Salute Roberto Speranza ufficializza le intenzioni del governo sulle restrizioni da varare in tutta Italia dopo l'Epifania. La scadenza del decreto legge 172/2020, prevista per il 7 gennaio, potrebbe essere prorogata con un'ordinanza del ministero e le ipotesi in campo sono due: mantenere le misure vigenti fino al 15 gennaio, data di scadenza del Dl 158/2020 e del Dpcm 3 dicembre, oppure tornare in zona gialla il 7 e l'8 gennaio per poi passare in fascia arancione o rossa il week end del 9 e del 10 e poi, sulla base del monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità, assegnare le zone alle regioni a partire dal lunedì seguente. (L'articolo completo)

La situazione in Italia

Il nuovo bollettino del ministero della Salute di oggi lunedì 4 gennaio 2021 registra 10.800 nuovi casi ma con appena 77.993 tamponi e 35.417 casi testati. Sono 348 i decessi registrati nelle ultime 24 ore, 118.554 le persone vaccinate (24% delle 479.700 dosi consegnate da Pfizer).

Nuovi casi: 10.800 (ieri 14.245)
Casi testati: 35.417 (ieri 44.310)
Tamponi (diagnostici e di controllo): 77.993 (ieri 102.974)
Attualmente positivi: 570.458 (ieri 576.214)
Ricoverati: 23.317, +242 (ieri 23.075)
Ricoverati in Terapia Intensiva: 2.579, -4, 136 nuovi (ieri 2.583, 154 nuovi ingressi)
Totale casi positivi: 2.166.244 (ieri 2.155.446)
Deceduti: 75.680 (ieri 75.332)
Totale Dimessi/Guariti: 1.520.106 (ieri 1.503.900)
Vaccinati: 118.554 (si tratta poco più del 24% delle 479.700 dosi consegnate da Pfizer al primo gennaio. Altre 470 mila dosi sono in arrivo domani 5 gennaio)

I contagi regione per regione

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento