menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, in Sicilia sale il numero dei contagiati: 39 nuovi casi, 28 sono migranti

Se il Veneto è la prima regione per nuovi casi (112) seguita dalla Lombardia (88), la Sicilia è al terzo posto. In totale sono 386 i positivi nelle ultime 24 ore in Italia, un forte aumento rispetto ai 289 registrati nella giornata di ieri

Continua a crescere il numero di nuovi positivi in Sicilia. Nelle ultime 24 ore sono 39 i casi in più secondo quanto si legge nel bollettino diramato dal ministero della Salute. Se il Veneto è la prima regione per nuovi casi (112) seguita dalla Lombardia (88), la Sicilia è al terzo posto. Seguono l'Emilia Romagna con 35, il Lazio (18), la Campania (16), Liguria (13), Toscana (11) e Piemonte (10). Sono 5 le regioni a zero contagi mentre tutte le altre hanno un numero di nuovi casi inferiore a 10. 

A far schizzare i casi in Sicilia sono stati anche i contagi dei migranti sbarcati nelle scorse ore. Ci sono 28 nuovi casi in provincia di Agrigento, sei nel Catanese, uno in provincia di Palermo, due nel Messinese, uno a Ragusa e uno nell'Ennese. I ricoverati in ospedale sono 35: due di questi sono in terapia intensiva, 33 persone sono ricoverate con sintomi. Le persone in isolamento domiciliare sono invece 224: 259 gli attuali positivi al Coronavirus. 

Il bollettino di oggi 30 luglio

In totale sono 386 i nuovi casi di Coronavirus in Italia, un forte aumento rispetto ai 289 registrati nella giornata di ieri. Si tratta del dato più alto dallo scorso 5 giugno. Le vittime nelle ultime 24 ore invece sono scese a tre, il dato più basso da febbraio, con il totale dei decessi che raggiunge quota 35.132. Sono 386 in meno i positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore, così i malati attuali che scendono a 12.230. Inoltre, secondo i dati aggiornati del ministero della Salute, da ieri sono guariti 765 pazienti, mentre sono 61.858 i tamponi effettuati, con il totale da inizio epidemia che arriva a quota 6.752.169. Aumenta il numero delle persone terapia intensiva, con 9 pazienti in più nelle ultime 24 ore. Un dato che porta il totale dei ricoverati in rianimazione a 47. Aumentano anche i ricoverati con sintomi che passano dai 731 di ieri ai 748 di oggi (+17).

coronavirus bollettino 30 luglio-2

La fase più acuta della pandemia, dunque, sembra passata, ma l'Italia è tutt'altro che fuori dall'incubo. Come confermano i dati della Fondazione Gimbe, i nuovi casi sono in aumento in 15 regioni, mentre destano preoccupazione anche i peggioramenti che avvengono intorno ai nostri confini, in particolare in Spagna, Francia e Germania. Intanto sono circa 100 le persone in quarantena dopo aver partecipato ad un matrimonio avvenuto a Nicosia, dove uno degli invitati è risultato positivo al Coronavirus (la festa si è svolta a Gangi). Preoccupanono anche i focolai nei centri di accoglienza per migranti: l'ultimo caso in una struttura di Treviso, dove 129 persone sono risultate positive ai tamponi. L'indagine è scattata dopo che alcuni ospiti avevano manifestato sintomi influenzali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento