Cronaca

Virus, poco più di mille nuovi casi in Sicilia: calano le terapie intensive ma sono 45 i morti

Con 8.965 tamponi processati nell'Isola sono stati scoperti nelle ultime 24 ore 1.024 casi (pari all'8,75%). A Palermo 269 i nuovi positivi. Dimesse dagli ospedali 377 persone, 38.721 quelle in isolamento domiciliare nella prima domenica da "zona gialla"

Foto archivio © Ansa foto

Poco più di altri mille casi in Sicilia nelle ultime 24 ore, con un leggero calo dei ricoveri in terapia intensiva (da 247 a 241) ma con 45 morti, portando il numero complessivo delle vittime a 1.506. Sono gli ultimi dati diffusi dal ministero della Salute riguardanti l’Isola, dove sono stati processati in tutto 8.965 tamponi. Dei 1.024 positivi scoperti ieri 269 sono stati registrati a Palermo, 364 a Catania, 126 a Messina, 74 ad Agrigento, 58 a Ragusa, 55 a Siracusa, 44 a Enna, 25 a Caltanissetta e 9 a Trapani.

La casella dei ricoveri con sintomi segna un +3 (da 1.519 a 1.522), mentre quella relativa ai soggetti in isolamento domiciliare registra un +602, portando il dato a 38.721. Sono invece quasi quattrocento (377) le persone guarite e dimesse dalle varie strutture ospedaliere siciliane. Il numero dei contagi totali registrati ad oggi in Sicilia sale a 62.548, con quasi un milione di tamponi analizzati nei laboratori siciliani (951.321 per l'esattezza). La percentuale tra tamponi effettuati e nuovi positivi oggi è all'11,4%, in calo rispetto al 13,54 di ieri.

Il report completo in formato pdf

Bollettino dati Coronavirus Sicilia 29 novembre 2020-2

E’ in vigore da oggi e fino al 3 dicembre l’ultima ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci, che ha modificato alcune restrizioni adattandole a quelle previste per le zone gialle. Dunque bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, con le attività commerciali che potranno aprire anche di domenica. Via libera agli spostamenti fra comuni. Nonostante questi spiragli il governatore siciliano invita tutti ad essere "prudenti e cauti". Le prossime novità sono attese per il 3 o 4 dicembre con l’ultimo Dpcm che firmerà il premier Giuseppe Conte.

"L’esser diventati zona gialla non deve assolutamente far abbassare la guardia, anzi è un richiamo alla responsabilità di tutti. Valuteremo nei prossimi giorni - ha detto il sindaco Orlando - se questa scelta, che come quella iniziale di dichiarare la Sicilia zona arancione è basata su diversi parametri a carattere scientifico, sia stata quella giusta, ma intanto è indispensabile che tutti facciano la propria parte senza pensare che ci sia stato un 'liberi tutti'. Le istituzioni devono garantire a tutti quelli assistenza e quel sostegno indispensabile sul fronte sanitario ed economico. Anche se qualche attività economica avrà meno limitazioni, resta infatti una gravissima situazione di crisi che colpisce le famiglie e le imprese".

Il bollettino dall'Italia, domenica 29 novembre 2020

Il dato nazionale da Today.it sui numeri della pandemia Coronavirus

    •    Casi +20.648 (1.585.178 +1,32%)
    •    Guariti +13.642 (734.503 +1,89%)
    •    Decessi +541 (54.904 +1,00%)
    •    Attualmente Positivi +6.463 (795.771 +0,82%)
    •    Tamponi +176.934 (21.814.575 +0,82%)
    •    Incidenza 11,67% (+0.02)
    •    Ricoveri 32879 (-420)
    •    Terapia intensiva 3753 (-9)
    •    Isolamento domiciliare 6892 (+759139).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virus, poco più di mille nuovi casi in Sicilia: calano le terapie intensive ma sono 45 i morti

PalermoToday è in caricamento