Cronaca

Covid, nella Sicilia gialla (da lunedì) altri 1.681 nuovi positivi e 26 ricoverati

I tamponi processati sono stati 22.589 con tasso di positività che risale al 7,4%. La divisione dei nuovi casi per provincia vede ancora una volta la concentrazione maggiore a Palermo: 329 e Catania 353

Nel giorno in cui la Sicilia conquista il titolo di prima regione italiana a tornare in zona gialla da lunedì (è stata firmata nel pomeriggio l'ordinanza dal ministro Speranza), il ministero certifica che i nuovi casi di Coronavirus accertati in 24 ore sono ben 1.681. I tamponi processati sono stati 22.589 (9.085 molecolari e 13.504 rapidi) con tasso di positività al 7,4% (Ieri i tamponi erano poco più di 17 mila e la percentuale era del 6,4)

I ricoverati con sintomi Covid nei reparti ordinari sono 778 (ieri 752), mentre in terapia intensiva ci sono 103 pazienti (come ieri ma con otto nuovi ingressi). Complessivamente in ospedale ci sono 881 positivi (ieri 855). In isolamento domiciliare invece sono 25.644 cittadini. Sommando tutti i dati emerge che in Sicilia gli attuali positivi al virus sono 26.525 (ieri 26.110).

Aumenta nettamente il numero dei guariti. In 1.255 hanno superato l'infezione e il totale da inizio pandemia arriva a 238.541. Il report indica 11 nuove vittime (6.285 dall'inizio dell'emergenza). Dalla Regione precisano però che tre sono riconducibili al 26 agosto, sette al 25 e una al 24.

La divisione dei nuovi casi per provincia vede ancora una volta la concentrazione maggiore a Palermo con 329 e Catania 353. Questi i dati delle altre province: Messina 18; Siracusa 233; Ragusa 308; Trapani 126; Caltanissetta 94; Agrigento 133; Enna 87.

Musumeci: "Cosa deve succedere per convincere i non vaccinati?"

Zona gialla

"Ho appena firmato una nuova ordinanza che porta la Sicilia in zona gialla. E' la conferma che il virus non è ancora sconfitto e che la priorità è continuare ad investire sulla campagna di vaccinazione e sui comportamenti prudenti e corretti di ciascuno di noi". Così in un tweet il ministro della Salute Roberto Speranza. L'Isola - che la scorsa settimana ha evitato il giallo in extremis - adesso è stata inchiodata dai numeri. 

Secondo l'ultimo monitoraggio, tasso di occupazione in terapia intensiva è al 12,1% (contro la soglia del 10%), l'occupazione dei posti letto in area medica non critica del 19,4% (contro il 15% di soglia) e l'incidenza a 7 giorni (20-26 agosto) è la più alta di tutta Italia con 200,7 casi per 100 mila abitanti contro la soglia di 50.

Le limitazioni sono più lievi rispetto alla scorsa primavera. Torna l’obbligo della mascherina anche all'aperto. Restano aperti i locali pubblici ma potranno accogliere al loro interno solo clienti provvisti di green pass e nel limite di 4 persone per ciascun tavolo, sia all’interno sia all’aperto. Gli spostamenti sono liberi (anche oltre i confini regionali), senza obbligo di autocertificazione. Nessun rischio di ritorno del coprifuoco che, dal 21 giugno, è caduto anche in zona gialla.

Covid, niente "acchianata" per Santa Rosalia

In Sicilia due zone arancioni

Un'ordinanza firmata dal presidente della Regione siciliana Nello Musumeci introduce le restrizioni da "zona arancione", previste dalla normativa nazionale, in due Comuni del Ragusano: si tratta di Comiso e Vittoria. Il provvedimento sarà valido dal 28 agosto fino a lunedì 6 settembre compreso. La decisione si è resa necessaria per contenere i contagi da coronavirus nei territori coinvolti.

Vaccini in farmacia

Sono complessivamente 56 le farmacie della provincia di Palermo che somministreranno i vaccini. A essere somministrato sarà il vaccino Pfizer. L'Asp riceverà le dosi del siero dall’industria produtrice, li scongelerà, sconfezionerà e applicherà su ogni fiala un codice di tracciamento che permetterà - attraverso l’inserimento nella piattaforma di Poste Italiane - il preciso abbinamento al cittadino. (L'articolo completo)

Vaccini nei quartieri

La struttura commissariale preme ancor più l’acceleratore sui vaccini di prossimità. Dopo il successo dei #VaccinInQuartiere all’Arenella e Vergine Maria, sono 11 i nuovi appuntamenti inseriti nel già fitto calendario delle immunizzazioni extra-hub per portare il vaccino alle persone. Ecco l’elenco: lunedì 30 agosto: Sferracavallo, oratorio SS. Cosma e Damiano, dalle 15 alle 19;
martedì 31 agosto: Petralia Soprana, Conad f.lli Giaconia in bivio Madonnuzza, dalle 10 alle 18; mercoledì 1 settembre: Zen, Laboratorio Zen Insieme, dalle 10 alle 18; giovedì 2 settembre: Ballarò, ristorante “Cotto e bollito”, dalle 10 alle 18; venerdì 3 settembre: Brancaccio, centro polivalente sportivo Padre Puglisi e Padre Kolbe, dalle 10 alle 18;  domenica 5 settembre: Mondello, Sirenetta Restaurant, dalle 17 alle 23; lunedì 6 settembre: Kalsa, ristorante Ciccio passami l’olio, dalle 18 alle 24; 
martedì 7 settembre: Vergine Maria, pizzeria Mistral, dalle 19 alle 23;  mercoledì 8 settembre: Cep/Cruillas, Centro San Giovanni Apostolo, dalle 10 alle 18; giovedì 9 settembre: Vucciria, Taverna Azzurra, dalle 13 alle 19;  lunedì 13 settembre: Sperone, palestra Valentino Renda, dalle 10 alle 18.

Gli eventi sono aperti a tutta la popolazione dai 12 anni (compiuti) in su. Si effettueranno prime o seconde dosi. Basta portare con se la tessera sanitaria e un documento di identità. La prenotazione non è obbligatoria, ma fortemente consigliata per arrivare con i moduli già compilati e sveltire la procedura. Ci si può prenotare dalla piattaforma online della Fiera del Mediterraneo scegliendo la tappa. In alternativa per prenotarsi si può contattare l’help desk della Fiera del Mediterraneo (chiamate o messaggi Whatsapp) al numero 3312675839. A partire dal 30 agosto, per le tappe Cep/Cruillas e Kalsa, sempre ai fini della prenotazione, si potranno contattare anche Addio Pizzo (3279061172, per il solo quartiere della Kalsa) e l’associazione San Giovanni Apostolo (3888970524, per la zona Cep/Cruillas).

Intanto proseguono gli appuntamenti in provincia del #VacciniTour, che nei prossimi giorni porterà i medici e gli infermieri della struttura commissariale a vaccinare a Valledolmo, Trappeto, Bolognetta, Belmonte Mezzagno. Un’iniziativa che, insieme alle altre organizzate dall’ufficio del commissario Covid di Palermo, Renato Costa, ha portato a effettuare qualcosa come diecimila vaccini solo tra luglio e agosto. 

“La campagna di vaccinazione di prossimità, che la Regione ha voluto potenziare a partire da luglio, ci consente di continuare il grande lavoro che avevamo iniziato già da aprile, con la campagna ‘Accanto agli ultimi’, per vaccinare senzatetto e persone in difficoltà – dichiara il commissario Covid di Palermo, Renato Costa -. Andavamo a vaccinare nelle strutture di accoglienza, nei dormitori, nelle periferie ma potevamo farlo solo per uno specifico target di popolazione: la campagna vaccinale non era ancora entrata nel vivo. Ora che è di massa possiamo coinvolgere anche le fasce di popolazione più giovani, fino ai bambini dai 12 anni compiuti. Non dobbiamo solo vaccinarci tutti, ma anche vaccinarci presto, in vista della fine delle vacanze e di un ritorno a scuola e al lavoro che comporterà più spostamenti, più contatti e dunque più rischi. Speriamo che la popolazione risponda numerosa e raccolga il nostro invito a proteggersi”.  

La situazione in Italia (fonte Today.it)

Sono 7.826 nuovi casi registrati a fronte di 265.480 tamponi effettuati. l tasso di positività si attesta al 2,9%, in calo rispetto al 3,27% del giorno precedente. Altri 45 decessi (ieri erano stati 43). I pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid sono 511, otto in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite.

  • Attualmente positivi: 138.118
  • Deceduti: 129.002 (+45)
  • Dimessi/Guariti: 4.250.314 (+6.717)
  • Ricoverati: 4.625 (+63)
  • di cui in Terapia Intensiva: 511 (+8)
  • Tamponi: 83.101.723 (+265.480)
  • Totale casi: 4.517.434 (+7.826, +0,17%)
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, nella Sicilia gialla (da lunedì) altri 1.681 nuovi positivi e 26 ricoverati

PalermoToday è in caricamento