Cronaca

Coronavirus, in Sicilia altri 1.069 nuovi casi: oltre la metà concentrata a Palermo e provincia

Secondo il bollettino del ministero della Salute, i tamponi processati nelle ultime 24 ore sono stati solo 20.619 con un tasso di positività che risale al 5,1%. Cresce anche la pressione sugli ospedali. Il capoluogo, che è ancora zona rossa, svetta per nuovi positivi rispetto alle altre province: 584. Il commissario Costa rassicura: "Normali oscillazioni"

Ancora una volta la Sicilia resta sopra quota mille. Sono 1.069 i nuovi casi di Coronavirus accertati nelle ultime 24 ore (+ 8 rispetto a ieri). Oltre la metà a Palermo e provincia. I tamponi processati nell'Isola sono stati solo 20.619 (7.958 molecolari e 12.661 rapidi), questo porta il tasso di positività al 5,1%. In risalita rispetto al 4,8% di ieri e al 4,3% di sabato. E' quanto emerge dal bollettino emesso dal ministero della Salute e che monitora l'andamento della pandemia.

Negli ospedali aumentano i posti letto occupati. Nei reparti ordinari, con il Covid, ci sono 1.254 pazienti cioè dieci in più di ieri. Nelle aree di terapia intensive invece sono 174 (ieri 171), con 12 nuovi ingressi. Il totale dei ricoverati arriva quindi a 1.428 (ieri 1.415). In isolamento domiciliare ci sono oggi 24.663 persone. Il totale degli attualmente positivi arriva quindi a quota 26.091.
Si registrano purtroppo tredici decessi (ieri sei) che portano il totale da inizio pandemia a 5.305. I guariti/dimessi oggi sono invece 475, per un totale di 173.249.

Così come nei giorni scorsi, la maggior parte dei nuovi contagi si concentra a Palermo e provincia con 584 casi. Il commissario per l'emergenza Covid, Renato Costa, parlando con l'agenzia Dire getta acqua sul fuoco: "Si tratta di oscillazioni normali e che non destano particolari preoccupazioni". Di tenore nettamente diverso il commento del sindaco Leoluca Orlando: "Siamo alla vigilia di una strage".

VIDEO | Orlando: "Siamo alla vigilia di una strage"

A Palermo sono anche stati chiusi gli asili nido comunali Girasole e Tornatore, in zona Uditore-Passo di Rigano. In entrambi i casi lo stop alle attività è scattato in seguito alla segnalazione di positività al Covid 19 di un dipendente. Le famiglie sono state avvertite e l’Amministrazione comunale ha chiesto la sanificazione. Inoltrata anche la comunicazione al dipartimento di prevenzione dell’Asp. 

A Catania i nuovi positivi sono 210; a Messina 101; a Ragusa 66; a Siracusa 37; a Caltanissetta 33; a Trapani 19; a Enna 18; ad Agrigento uno.

In arrivo altri vaccini

Sono 30 mila le dosi di vaccini anti Covid in consegna in queste ore in Sicilia. La consegna è affidata al corriere espresso Sda di Poste Italiane. Si tratta di 19.200 dosi di Moderna e 10.800 di Astrazeneca. Le dosi sono destinate alle farmacie ospedaliere di Palermo (8.000), Giarre (6.600), Milazzo (4.000), Enna (1600), Erice Casa Santa (2.300), Siracusa (2.100), Ragusa (1.700), Agrigento (2.300), e Caltanissetta (1.400). Intanto continuerà ogni giorno in tutta la Sicilia, per gli over 80, la possibilità di vaccinarsi con Pfizer o Moderna senza prenotazione. (L'articolo completo)

Comune e Regione "accanto agli ultimi"

Parte questa sera a Palermo l'iniziativa sperimentale “Accanto agli ultimi”, nata dalla collaborazione tra la Regione, il commissario straordinario per l'emergenza Covid e il Comune, con il supporto della Fondazione Sicilia e della Croce Rossa Italiana. L'obiettivo è quello di vaccinare tutti i senza dimora presenti nel territorio della città, sia che trovano nelle strutture di accoglienza, sia che vivono per strada. Si tratta di circa 700 persone fragili e molto spesso prive di residenza. Questa sera si inizierà con le vaccinazioni degli ultra sessantenni presenti nelle strutture di accoglienza comunali e si continuerà nei prossimi giorni con chi vive negli altri centri di accoglienza e per strada e poi con gli ospiti della Missione Speranza e Carità. Da giovedì prenderanno invece il via le somministrazioni a Villa Zito, sede della Fondazione Sicilia, che ha accettato di mettere a disposizione alcune sale espositive della pinacoteca in via Libertà. Tre le postazioni che saranno attivate, con una sala d’attesa pre e post vaccino.

I contagi tra i banchi di scuola

Solo lo 0,65% degli alunni delle scuole di Palermo e provincia risulta positivi al Covid. Il dato, aggiornato al 19 aprile sulla base delle risposte trasmesse dal 94% degli istituti, è reso noto dal'ufficio scolastico regionale. Su 162.107 allievi, solo 1.048 sono attualmente positivi. Nel dettaglio, nella scuola dell'infanzia su 23.113 bimbi, i positivi sono 90 (0,39%). Nella primaria su 53.708 allievi, i contagiati sono 400 (0,74%). E ancora nella scuola di primo grado su 37.702 i positivi sono 263 (0,70%), in quella di secondo grado su 47.584 allievi, i positivi sono 295 (0,62%). 

Guardando invece ai dati regionali, dal 19 novembre 2020 a oggi l’incidenza degli alunni positivi al Covid è sostanzialmente invariata. In valore assoluto si riscontra, rispetto al 19 novembre 2020, un aumento pari a 40 alunni positivi in più per l’infanzia (+20%) e a 217 per la primaria (+24%) mentre invece c'è un decremento pari a 187 alunni per il I grado (-20%). Per le scuole del II ciclo si riscontra un aumento dell’incidenza degli alunni positivi, attualmente pari allo 0,43%.

A Cefalù cresce l'allarme

Scuole chiuse e lezioni unicamente in dad a Cefalù fino al 30 aprile. Lo ha deciso il sindaco, Rosario Lapunzina, a causa dell'aumento dei casi di Coronavirus tra gli alunni. I primi casi accertati riguardano alcuni bimbi che frequentano la scuola materna Falcone. La situazione è esplosa in pochi giorni e così nella cittadina si è passati rapidamente da due a quaranta casi. I numeri, a detta del sindaco, sembrano destinati a salire nelle prossime ore con l’arrivo dei risultati degli altri tamponi. (L'articolo completo)

Zone rosse

C'è una nuova zona rossa in Sicilia. Si tratta di Sortino, in provincia di Siracusa. A prevederlo è un’ordinanza firmata dal presidente della Regione Nello Musumeci. Il provvedimento, adottato su richiesta dell'amministrazione comunale e a seguito della relazione dell’Azienda sanitaria provinciale, si è reso necessario a seguito dell’aumento considerevole del numero di positivi al Covid. L'efficacia del provvedimento inizierà mercoledì 28 aprile per terminare mercoledì 5 maggio. 

La situazione in Italia

  • Nuovi casi: 8.444 (ieri 13.158)
  • Casi testati: 145.819
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): 145.819 (Ieri 239.482).
  • molecolari: 95.528 di cui positivi 26.193 
  • rapidi: 50.291 di cui positivi 247
  • Attualmente positivi: 452.812 (Ieri 461.212) 
  • Ricoverati: 20.635 (Ieri 20.662)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 2.849, saldo -13 (Ieri 2.862 , -32 nuovi ingressi)
  • Totale casi positivi dall'inizio della pandemia: 3.971.114 (ieri 3.962.674)
  • Totale Dimessi/Guariti: 3.398.763 (ieri 3.382.224)
  • Vaccinati: 5.215.459 persone (17.751.562 dosi somministrate). Ovvero l'89.3% delle 13.422.240? dosi consegnate da Pfizer, delle 1.727.200? consegnate da Moderna e dei 4.550.800 vaccini AstraZeneca e 179.800 Jonson & Jonson. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Ieri somministrate 259.088 (di cui  213.270 prime dosi e 45.818 seconde dosi) rispetto alle 500mila auspicate dal piano vaccinale.  
  • Chi ha avuto il vaccino. La campagna vaccinale ha coinvolto ad oggi 26 aprile 2021: 5.190.351 over 80; 3.409.233 settantenni; 2.259.111 sessantenni. Quanto alla messa in sicurezza delle strutture socio assistenziali risultano vaccinati 639.330 ospiti delle Rsa, 2.400.493 soggetti fragili e caregiver, 3.179.188 operatori sanitari e 876.878 lavoratori del comparto sanità. Risultano inoltre vaccinati 1.149.334 professori o personale scolastico e 314.022 agenti delle forze dell'ordine. 330.919 dosi sono invece finite a persone non ricomprese nelle categorie per le quali è già stata aperta la campagna vaccinale. 

Coronavirus, il bollettino di oggi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, in Sicilia altri 1.069 nuovi casi: oltre la metà concentrata a Palermo e provincia

PalermoToday è in caricamento