menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, in Sicilia altri 751 contagiati: tornano a scendere i positivi, ancora su i ricoveri

Più di 25 mila i tamponi processati nelle ultime 24 ore, tasso di positività torna al 3% (ieri era balzato al 4%). Altri 20 morti. In ospedale ci sono 29 persone in più, 121 le terapie intensive. Caos vaccini al Cto: interviene la polizia

Dopo giorni di risalita oggi i numeri della pandemia Covid in Sicilia tornano in calo. I nuovi contagi sono 751, ieri erano stati 666 ma con un numero ridotto di tamponi. Nelle ultime 24 ore infatti sono stati processati 24.979 test (9.312 molecolari e 15.667 rapidi) con un tasso di positività che ritorna al 3% (ieri era al 4,1%), in linea con quello della settimana scorsa. In discesa anche il numero degli attuali positivi, che per effetto degli 860 guariti diventano 16.489 (-129 rispetto ieri). Purtroppo si registrano altre 20 vittime (4.471 il bilancio totale).

Di tutt'altro andamento la situazione negli ospedali, dove - come preventivabile - tornano a salire i posti letto occupati dai malati Covid: i ricoverati in regime ordinario sono 814 (+31), mentre i pazienti in terapia intensiva sono 121 (-2) con 5 nuovi ingressi. La mappa dei contagi per provincia: Palermo (280), Catania (186), Messina (48), Siracusa (47), Trapani (43), Ragusa (14), Caltanissetta (30), Agrigento (57), Enna (46).

Focolaio da Kfc, tamponi per tutto il personale

Caos al Cto per i vaccini, interviene la polizia

Venerdì scorso (19 marzo) erano intervenuti i carabinieri, oggi invece la polizia. Ancora caos al Cto per i vaccini anti Covid agli anziani, dove oltre duecento persone si sono assembrate in uno stanzone, l’una attaccata all’altra in attesa del loro turno. Una situazione di pericolo non soltanto per le persone in fila, ma anche per i medici e per gli infermieri. Tanto che, a un certo punto, è intervenuta la Polizia. "Tutto - afferma in una nota Franco Calderone, coordinatore di Equità Territoriale in Sicilia - fa il paio con il caos che si registra presso lo spazio della Fiera del Mediterraneo. L’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza non sa nulla? Se non è in grado nemmeno di garantire la sicurezza negli ospedali, oltre che alla Fiera, sarebbero più che mai opportune le sue dimissioni. In queste ore è sotto gli occhi di tutti la chilometrica fila di persone e tutto questo è intollerabile. Anziani, malati e, in generale, tutti i cittadini hanno diritto a un servizio vaccinazione celere ed efficiente. La logica degli hub dove concentrare i cittadini che si debbono vaccinare è sbagliata".

Carabinieri al Cto vaccini-2

"Esiste - continua Calderone - anche se spesso solo sulla carta, la medicina territoriale. In alcuni punti di medicina territoriale i servizi medici sono carenti. Ma i locali sono disponibili. Invece di concentrare i cittadini che si debbono vaccinare in un hub, o farli arrivare a centinaia in un ospedale, senza garantire il minimo controllo e provocando, di conseguenza, assembramenti, si possono utilizzare i presidi sanitari della medicina territoriale, distribuendo la popolazione che si deve vaccinare in più punti. Si consentirebbe a chi abita lontano dall’hub di recarsi in un luogo più vicino e, soprattutto, si eviterebbe il caos di questi giorni".

Quattro nuove "zone rosse" in Sicilia: c'è anche Trabia

Le vaccinazioni

Secondo i dati della Regione, sono stati oltre ventimila i vaccini somministrati oggi in Sicilia. Si tratta di un dato parziale, poiché risultano ancora in attività alcuni Centri vaccinali. Nello specifico, sino alle 20.30, sono state già inoculate 20.231 dosi: 14.116 Pfizer, 631 Moderna e 5.484 AstraZeneca

Covid, in Sicilia nelle scuole solo lo 0,50% di positivi

"La scuola in Sicilia è un luogo sicuro, dove il virus non si diffonde. E questo grazie anche alle iniziative messe in campo dal governo Musumeci. Quello siciliano, quindi, è un modello da portare a esempio anche nel resto d'Italia. Siamo una delle pochissime regioni nelle quali, infatti, gli studenti stanno proseguendo la didattica in presenza e, come sottolineato dal ministro nei giorni scorsi, siamo la prima Regione per l'attività sanitaria dedicata alle scuole".

Lo dichiara l'assessore regionale all'Istruzione, Roberto Lagalla, illustrando i risultati dello screening sulla popolazione scolastica dell'Isola, organizzato d'intesa con l'assessore alla Salute Ruggero Razza. In poco più di due mesi, infatti, sono stati effettuati oltre 218 mila tamponi su docenti e studenti (poco più di un terzo del totale). Il risultato dello screening di massa ha evidenziato 1.112 positivi (pari allo 0,50 per cento).

In particolare questo il quadro per provincia (dal 14 gennaio a 22 marzo). Agrigento, 7.204 tamponi (47 positivi); Caltanissetta, 11.296 (55); Catania, 48.669 (242); Enna, 13.743 (123); Messina, 15.548 (81); Palermo, 55.870 (160); Ragusa, 15:341 (58); Siracusa, 21221, (94); Trapani, 29.206 (252).

La situazione nel resto d'Italia

Il nuovo bollettino Coronavirus del Ministero della Salute di oggi martedì 23 marzo 2021 registra ben 551 decessi nelle ultime 24 ore. Negli ospedali si trovano 379 ricoverati in più nei reparti non critici e 3.546 pazienti in terapia intensiva, 36 in più al netto di 317 nuovi ingressi e 20601 persone che hanno superato l'infezione. 18.765 i nuovi contagiati da Sars-Cov-2 su 335.189 tamponi. Una buona notizia arriva dall'Inghilterra dove ieri su 5.342 diagnosi giornaliere si registrano appena 17 decessi: un vero e proprio crollo della mortalità correlata al Covid-19 che segue il successo della campagna vaccinale.

Coronavirus, il bollettino di oggi 

Nuovi casi: 18.765 (ieri 13.846)
Casi testati: 102.043
Tamponi (diagnostici e di controllo): 335.189 (ieri 169.196)
molecolari: 174521 di cui 16021 positivi pari al 9.17% (ieri 22.38 %)
rapidi: 160668 di cui 2718 positivi pari al 1.69/ (ieri 0.97%)
Attualmente positivi: 560.654 (ieri 563.067)
Ricoverati: 28.428 +379 (ieri 28.049)
Ricoverati in Terapia Intensiva: 3.546, +36 di cui 317 nuovi (ieri  227 nuovi ingressi) 
Totale casi positivi dall'inizio della pandemia: 3.419.616 (ieri 3.400.877)
Deceduti dopo Covid test positivo: 105.879 (ieri 105.328)
Totale Dimessi/Guariti: 2.753.083 +20601 (ieri 2.732.482)
Vaccinati: 2.552.563 (8.029.789 dosi somministrate) 
si tratta del 83.8% delle 6.610.500 dosi consegnate da Pfizer e delle 493.000 consegnate da Moderna al 16 marzo. La campagna vaccinale dedicata agli over 80 non in Rsa ha coinvolto oltre 2.338.455 i "nonni" che hanno avuto almeno una dose del vaccino Pfizer/Moderna. Con i 2.474.000 vaccini AstraZeneca destinati alla fase 3 sono stati coinvolti 202mila uomini delle forze armate e 755mila docenti e non docenti del personale scolastico. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Ieri somministrate 172mila dosi rispetto alle 300mila auspicate.

Articolo aggiornato il 23 marzo 2021 alle ore 20,35 // Inseriti i dati sulle vaccinazioni eseguite nell'Isola nella giornata odierna
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento