Coronavirus, in Sicilia 48 nuovi positivi: situazione stabile a Palermo e provincia

Sul totale dei casi diagnosticati nelle ultime 24 ore, la Regione segnala che 16 sono extracomunitari sbarcati a Pozzallo. I tamponi processati sono stati 2.220. Invariato il numero dei ricoverati in ospedale mentre crescono le persone in isolamento domiciliare. Ci sono due guariti in più

Sale ancora il numero dei positivi al Covid in Sicilia. In 24 ore sono stati accertati altri 48 casi (La Regione segnala però che di questi, 16 sono extracomunitari sbarcati a Pozzallo il 19-20 agosto). I tamponi processati scendono rispetto a ieri e sono stati 2.220.

I pazienti ricoverati con sintomi sono rimasti invariati: cioè 45. Cosi come quelli in Terapia intensiva, fermi a otto. Resta quindi identico il numero degli ospedalizzati: 53 persone. I pazienti in isolamento domiciliare salgono però a 821. Il totale delle persone attualmente positive raggiunge quota 874 (ieri 828). Ci sono due guariti in più, che arrivano così a 2.807, mentre non ci sono stati nuovi decessi (fermi a 286).

Quanto alla ripartizione tra le province, Ragusa conta il numero maggiore di nuovi positivi: 24. Poi Messina con 11, Caltanissetta e Agrigento con 4; Catania con 3. A Siracusa e Trapani l'incremento è di un positivo per provincia. Stabili, zero nuovi contagi, a Palermo ed Enna.

22 agosto-2

I controlli in aeroporto

A una settimana dall’avvio dall’attività sanitaria anti-Covid per i passeggeri non residenti in arrivo da Spagna, Grecia, Malta e Croazia, sono trecento i passeggeri che sono stati sottoposti a tampone durante controlli sanitari da parte dei medici dell’Usmaf, l’ufficio della sanità marittima, aeroportuale e di frontiera, nella struttura allestita in air side all’aeroporto Falcone-Borsellino.  Sono almeno cento invece i passeggeri che si sono presentati ai controlli muniti di certificazione che attesta l’avvenuto tampone molecolare nelle 72 ore precedenti all'ingresso in Sicilia.

Test anti Covid in aeroporto, eseguiti trecento tamponi in una settimana

La scuola

"In Sicilia in questo momento dopo quello dei migranti, il cluster più importante è  quello che viene da Malta, 54 persone rientrate che nel complesso ne hanno contagiato 170. Questo non si è verificato nell'immediato rientro ma nei giorni immediatamente successivi perché l'infrazione ha dei tempi di incubazione. Il periodo di isolamento volontario diventa così indispensabile per preservare proteggere i genitori, i parenti, i nonni e gli amici dai contatti diretti". Lo ha ribadito, da Catania, l'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza. 

Per Razza l'isolamento è "indispensabile per garantire la sicurezza anche della riapertura delle scuole e delle attività produttive. Oggi è il 22 di agosto e i 14 giorni successivi saranno i più importanti per garantire la riapertura delle scuole. Chiediamo quindi un sacrificio in più ai nostri concittadini che, tutto sommato, potendo scegliere di trascorrere le vacanze in Sicilia, hanno preferito andare fuori".

Razza: "Prossimi 14 giorni determinanti"

La situazione nel resto d'Italia

In tutto lo Stivale i contagi sfondano quota mille: 1.071 in 24 ore con altri tre decessi. 

Totale casi: 258.136 (+1071)
Attualmente positivi: 17.503 
Deceduti: 35.430 (+3)
Dimessi/Guariti: 205.203 (+243)
Ricoverati con sintomi: 924 (+5)
Ricoverati  in Terapia Intensiva: 64 (-5)
Tamponi: 77.674 ( ieri 71.996)

Il bollettino del ministero della Salute del 22 agosto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Tamponi nelle scuole, l'Asp rende noto il calendario: ecco gli istituti coinvolti

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento