menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, Sicilia col fiato sospeso: in 7 giorni aumento dei nuovi contagi del 9,9%

I dati della Protezione civile relativi all'ultima settimana. Il tasso di letalità è fermo al 2,7%. In calo le persone in isolamento domiciliare. Giù anche i ricoveri, ma crescono gli ingressi in terapia intensiva. L'incognita della variante sudafricana accertata a Mazara

Il Covid continua a preoccupare e nel corso dell'ultima settimana (dal 22 al 28 febbraio ndr) in Sicilia - zona gialla - sono emersi alcuni segnali di risalita della pandemia. E' quanto emerge dall'analisi compiuta dall'ufficio Statistica del Comune in base ai dati  del Dipartimento della Protezione Civile. "Rispetto alla settimana precedente – osserva il responsabile dell’ufficio Statistica, Girolamo D’Anneo - sono aumentati i nuovi positivi e i nuovi ingressi in terapia intensiva, anche se sono diminuiti gli attuali positivi, i ricoverati, le persone in isolamento domiciliare e i deceduti".

In particolare, nella settimana appena conclusa i nuovi positivi in Sicilia sono 3.568, il 9,9% in più rispetto alla settimana precedente, quando si era registrata una diminuzione del 22,5%. I tamponi positivi sono pari al 10,3% delle persone testate, in aumento rispetto al 9,1% della settimana precedente. Il numero degli attuali positivi è pari a 25.982, 3198 in meno rispetto alla settimana precedente. Le persone in isolamento domiciliare sono 25.124, 3.067 in meno rispetto alla settimana precedente.

I ricoverati sono 858, di cui 133 in terapia intensiva. Rispetto alla settimana precedente sono diminuiti di 131 unità (di cui -10 in terapia intensiva). Nella settimana appena conclusa si sono registrati 51 nuovi ingressi in terapia intensiva (+15,9% rispetto ai 44 della settimana precedente). I ricoverati complessivamente rappresentano il 3,3% degli attuali positivi (i ricoverati in terapia intensiva lo 0,5%).

Il numero dei guariti (122.438) è cresciuto di 6.627 unità rispetto alla settimana precedente. La percentuale dei guariti sul totale positivi è pari all'80,3% (era il 77,7% domenica scorsa). Il numero dei deceduti, pari a 4.138, è aumentato di 139 unità rispetto alla settimana precedente. Il tasso di letalità (deceduti/totale positivi) è pari al 2,7% (come domenica scorsa).

A gettare una pesante incognita sull'andamento della pandemia in Sicilia nelle prossime settimane sono anche le varianti. Un caso di variante sudafricana è stato accertato mentre un altro è sospetto. Si tratta di un marittimo di 32 anni, rientrato a Mazara del Vallo lo scorso 11 febbraio dopo due mesi di lavoro in Africa. La variante è stata riscontrata dai medici del Policlinico di Palermo, che adesso stanno sequenziando anche il tampone della moglie risultata pur lei positiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento