menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, altri 44 nuovi casi in Sicilia: più letti occupati negli ospedali

Più tamponi processati in 24 ore - 3.129 - ma anche più casi positivi identificati. E' quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute. A Palermo e provincia sei dei nuovi positivi. Lieve aumento dei ricoverati con sintomi

Più tamponi processati, ma anche più casi positivi identificati. Nelle ultime 24 ore in Sicilia sono stati analizzati 3.129 test (2.982 nelle 24 ore precedenti), che hanno permesso di scoprire altri 44 positivi al Coronavirus (sette sono migranti e si trovano nel Ragusano). E' quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute.

I pazienti ricoverati con sintomi sono aumentati, passando da 41 a 45, mentre otto (dato stabile) sono in Terapia intensiva. Questo porta il totale degli ospedalizzati a 53 (ieri 49). In isolamento domiciliare ci sono invece 775 persone. Il totale degli attualmente positivi infrange la barriera degli 800: 828 per l'esattezza. I dimessi/guariti sono 2.805 (6 in più di ieri) mentre i deceduti sono fermi a 286. 

Guardando alla divisione per province, a Catania c'è il maggior numero di nuovi contagi, cioè 16. Segue Ragusa con dieci. Poi Caltanissetta con 8. A Palermo e provincia i nuovi casi sono 6, a Siracusa 2, a Messina e Agrigento uno. Nessun incremento a Enna e Trapani. 

21 agosto-2

Migranti positivi a Lampedusa

Altri 38 migranti positivi sono stati individuati a Lampedusa. A renderlo noto, in serata, è stato il governatore Nello Musumeci. "I nostri operatori sanitari, che non smetterò mai di ringraziare per quanto stanno facendo, mi hanno appena informato che a Lampedusa sono stati individuati 38 nuovi migranti positivi al Covid-19 - ha detto -. È l'ennesimo episodio. Sinceramente non comprendiamo l'atteggiamento del governo centrale che, oltre a non chiudere i porti siciliani, a più di due mesi dalla nostra richiesta non si è ancora pronunciato sullo “stato di emergenza” per quell’isoletta. Ciò che amareggia, in particolare, è l'indifferenza nei confronti di una piccola comunità che del sentimento di accoglienza e del senso di sacrificio ne ha fatto negli anni una ragione di vita".

Con ogni probabilità i 38 casi confluiranno nel bollettino di domani e saranno indicati tra i casi di Palermo poichè l'Asp competente è quella del capoluogo siciliano.

I dubbi sulla scuola

Ancora nubi all'orizzonte quando si parla della riapertura delle scuole. "Se mi chiedete se c'è vita umana su Marte io cerco di darvi una risposta. Ma sull'inizio dell'anno scolastico non ci sono assolutamente certezze", ha detto a margine del Meeting di Rimini il presidente della Regione Nello Musumeci.

" So quanto sia difficile - ha sottolineato - rendere compatibile il diritto e dovere allo studio e il diritto alla salute però dopo tanti mesi di confronto, di dibattito e di sterili discussioni ancora oggi tutti viviamo nell'incertezza. Noi in Sicilia abbiamo già predisposto, per quanto di nostra competenza,quello che serve per assicurare un regolare avvio dell'anno scolastico ma fino all'ultimo giorno, in assenza di certezze legate anche al dato epidemiologico credo che sia difficile poter parlare di inizio dell'anno scolastico nella data e nei modi in cui è stato preannunciato".

ll Covid e l'enigma scuola, Musumeci: "Noi siamo pronti ma non ci sono certezze"

La situazione nel resto d'Italia

Salgono ancora i contagi in Italia. I nuovi casi si riavvicinano a quota mille. Nelle ultime 24 ore ci sono infatti 947 nuovi positivi con 9 vittime.

Attualmente positivi: 16.678
Deceduti: 35.427 (+9, +0,03%)
Dimessi/Guariti: 204.960 (+274, +0,13%)
Ricoverati totali: 988 (+37)
Ricoverati  in Terapia Intensiva: 69 (+1)
Tamponi: 7.862.592 (+71.996)
Totale casi: 257.065 (+947, +0,37%)

Il bollettino del ministero della Salute del 21 agosto

Articolo aggiornato il 21 agoto 2020 alle ore 19.23

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento