Cronaca

Coronavirus, in Sicilia accertati 1.301 nuovi casi: c'è una lieve risalita dei ricoveri

L'ultimo report diffuso dal ministero della Salute registra anche 24 nuove vittime e 675 guariti. I tamponi processati sono stati 28.927, con tasso di positività risale dal 4,1% di ieri al 4,4% di oggi. La provincia più colpita resta Palermo con 458 nuovi casi

Sono 1.301 i nuovi contagi da Coronavirus accertati in Sicilia nelle ultime 24 ore, in diminuzione rispetto a ieri quando si è toccata quota 1.370. Ma c'è anche una lieve crescita dei ricoveri. I dati sono contenuti nel consueto report diffuso dal ministero della Salute, che registra anche 24 nuove vittime (il totale dall'inizio della pandemia è di 5.152) e 675 dimessi/guariti (164.015 dall'inizio dell'emergenza). I tamponi processati sono stati 28.927 (10.854 molecolari e 18.073 rapidi), il tasso di positività risale quindi dal 4,1% di ieri al 4,4% di oggi.

I ricoverati con sintomi sono 1.216 (sei in più rispetto a ieri) mentre nei reparti di terapia intensiva ci sono 189 pazienti (dato stazionario) con undici nuovi ingressi, per un totale di 1.405 persone negli ospedali siciliani con il Coronavirus. In isolamento domiciliare ci sono 24.072 cittadini. E complessivamente il numero degli attuali positivi è di 25.477 persone.

Se si guarda la localizzazione dei nuovi casi nell'Isola, la provincia più colpita resta Palermo con 458 nuovi casi. Poi c'è Catania con 186. A seguire Agrigento 172; Ragusa 131: Messina 105; Siracusa 96; Trapani 74; Caltanissetta 53 ed Enna 26. 

Più controlli in aeroporto

Da lunedì anche i passeggeri in partenza dall’aeroporto di Palermo potranno sottoporsi gratuitamente a un tampone rapido. Il servizio si aggiunge ai test per i passeggeri in arrivo. E' necessario esibire la carta di imbarco. Inoltre, per accelerare le operazioni di controllo, sarà possibile compilare e stampare dal sito dell’aeroporto il modulo di pre accettazione del tampone (dal 19 aprile sarà aggiornato anche per i voli in partenza), che dovrà essere consegnato al personale medico dell’area Covid test. (L'articolo completo

I casi Covid a Palermo 

Secondo l’ultimo rapporto di prevalenza elaborato dal commissario per l'emergenza a Palermo, la quinta circoscrizione, fino al 9 aprile, contava il maggior numero di attuali positivi (773). Al 2 aprile, in quest’area della città, i contagi erano 603 e si trattava comunque di una delle aree a maggior presenza di casi Covid, insieme alla seconda circoscrizione (725 attuali positivi al 9 aprile e 609 la settimana precedente). La prima circoscrizione, invece, si conferma quella con il minor numero di contagiati (236 al 9 aprile, a fronte dei 206 della settimana precedente).

Open day per AstraZeneca 

Sono stati 9.812 i vaccini AstraZeneca somministrati venerdì (16 aprile) ai cittadini siciliani: più del quadruplo di quanto avveniva normalmente. Cresciuto anche il totale giornaliero delle iniezioni con gli attuali 3 sieri a disposizione: 28.949 (rispetto a una media di circa ventimila dei giorni scorsi). Dall'inizio della campagna vaccinale, nell'Isola, sono già state somministrate 1.074.283 dosi.

Il risultato è frutto dell’open weekend, voluto dal governo Musumeci per accelerare la campagna di vaccinazione contro il Covid coinvolgendo, in questo fine settimana, i cittadini dai 60 ai 79 anni, anche senza prenotazione.

Anche stamane (sabato), alle 12, nel secondo giorno dell'iniziativa, in tutta la Sicilia con AstraZeneca sono state già vaccinate 3.441 persone (in linea con il dato in fortissimo aumento di ieri). Fino a domani (domenica) sono 66 gli hub e centri dell’Isola dove sarà possibile vaccinarsi anche senza essersi registrati sull’apposita piattaforma di Poste italiane (Al Cto si seguirà l'orario 8-20).

"Sono contento - afferma il presidente della Regione Nello Musumeci - di come stia procedendo la campagna di vaccinazione nell’Isola. Sia perché inizia a esserci più consapevolezza nella popolazione che il vaccino è l'unica via di uscita dalla pandemia, sia perché stiamo accelerando con le somministrazioni. Se oggi, a livello nazionale, è stato registrato un ennesimo record di vaccinazioni è anche grazie allo sforzo fatto qui da noi. Al generale Figliuolo voglio ribadire la nostra totale collaborazione: la Sicilia c'è'".

Zone rosse

Due nuove “zone rosse” sono state istituite nel Siracusano. I territori di Ferla e Buccheri resteranno “blindati” da lunedì 19 a venerdì 30 aprile. L’ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci, adottata su richiesta dei sindaci e a seguito della relazione dell’Azienda sanitaria provinciale aretusea, si è resa necessaria a causa del considerevole aumento di positivi.

La situazione in Italia

Sono 15.370 i nuovi casi di Covid 19 registrati nelle ultime 24 ore sul territorio italiano. I decessi in più rispetto a ieri, secondo i dati aggiornati del ministero della Salute sono invece 310. Entrambi i numeri sono in leggero calo rispetto al bollettino precedente, un dato che testimonia il trend in leggera discesa della curva epidemiologica.

Attualmente positivi: 505.308
Deceduti: 116.676 (+310)
Dimessi/Guariti: 3.235.459 (+16.484)
Ricoverati: 27.440 (-669)
Ricoverati in Terapia Intensiva: 3.340 (-26)
Tamponi: 54.864.328 (+331.734)
Totale casi: 3.857.443 (+15.370, +0,4%)

Il bollettino del 17 aprile 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, in Sicilia accertati 1.301 nuovi casi: c'è una lieve risalita dei ricoveri

PalermoToday è in caricamento