Coronavirus, sempre più contagiati in Sicilia: 578 i nuovi casi, altri dieci morti

Sono 7.709 tamponi processati (7,5% la percentuale di positivi), altri 173 casi in provincia di Palermo. Restano in aumento sia i ricoveri ordinari che i posti occupati nelle terapie intensive. Significativo il numero dei guariti, che sono 121

Foto repertorio - Ansa

Aumentano in maniera esponenziale i contagi di Coronavirus in Sicilia: sono ben 578 le persone positive rilevate oggi dal bollettino diffuso dal Ministero della Salute che segnala oltre 7.709 tamponi processati (7,5% la percentuale di positivi) in tutto il territorio siciliano a testimonianza dell'azione di conctat tracing avviata dal Sistema sanitario regionale. Ma purtroppo si registra un numero alto di vittime: dieci: i decessi si sono verificati 4 a Palermo, 3 a Trapani, 1 a Catania, 1 a Siracusa e 1 a Caltanissetta (la Regione non ha fornito ulteriori dettagli ndr).

Rispetto alla giornata di ieri invece sono solo tre in più i ricoveri per Covid (471 il totale), anche gli accessi in terapia intensiva vedono un incremento: sei pazienti in più rispetto alla giornata di ieri (58 in tutto).  Dunque restano in aumento sia i ricoveri ordinari che i posti occupati nelle terapie intensive. Significativo il numero dei guariti, che sono 121.

Vaccino contro il Covid, a che punto siamo?

Caso tamponi. Il mantra dei negazionisti è: "Si trovano più casi perché si fanno più tamponi". Non è esattamente così. Perchè il fatto che si facciano più tamponi è dovuto al fatto che ci sono più nuovi casi e quindi per via del "contact tracing" si effettuano più test. E' chiaro che durante il lockdown se ad esempio un docente o un dipendente pubblico veniva trovato positivo non era necessario dover sottoporre a tampone bambini o colleghi. Perchè ovviamente le scuole erano chiuse e la maggior parte dei lavoratori in smart working. E altrettanto vero che in questo modo si riescono a trovare più asintomatici che magari prima "sfuggivano". Ma il virus c'è e - almeno a Palermo e in Sicilia - circola molto di più che nella primavera scorsa. Dunque cautela sì, ansia e terrore no.

Con 173 nuovi casi Palermo resta la provincia più colpita, poi c'è Catania con 154, Agrigento 76, Trapani 58, Messina 43, Caltanissetta 26, Siracusa 22, Ragusa 15, Enna 11. 

Coronavirus infografica 16 ottobre-2

La situazione nel resto d'Italia

Dalle terapie intensive ai nuovi casi: il bollettino coronavirus di oggi

Attualmente positivi: 107.312
Deceduti: 36.427 (+55)
Ricoverati con sintomi: 6178 (+382)
Ricoverati in terapia intensiva: 638 (+52)
Dimessi/Guariti: 247.872 (+1.908)
Tamponi (diagnositici e di controllo): 150.377
Casi testati: 92.402
Totale casi: 391.611 (+10.010, +2,62%)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento