Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca

Coronavirus, l'epidemia torna a correre: in Sicilia scoperti altri 353 positivi

I dati che emergono dal consueto bollettino diramato dal ministero della Salute non sono incoraggianti (proprio mentre si ritorna a parlare di un ritorno dell'Isola in zona gialla). La buona notizia: zero morti in 24 ore

Da 288 nuovi positivi a 353, con (quasi) lo stesso numero di tamponi eseguiti. E' il dato più importante che emerge dal consueto bollettino diramato dal ministero della Salute e viene fuori proprio mentre si ritorna a parlare di un ritorno della Sicilia in zona gialla. Saranno decisive le prossime settimane. I contagi individuati oggi sono stati dunque 353 su 12.079 tamponi processati (ieri erano stati 11.939).

Il tasso di positività schizza al 2,9 (ieri era al 2,4%). La buona notizia è che non è stato registrato alcun decesso. Pertanto il totale delle persone che hanno perso la vita in Sicilia dall'inizio della pandemia rimane fermo a quota 6.006. Sono 171 i guariti nelle ultime 24 ore.

I ricoverati in regime ordinario risalgono a 140, mentre il numero di pazienti in terapia intensiva aumenta di un'unità: 21 (ieri 20) e c'è un nuovo ingresso (mercoledì non ce n'era stato nemmeno uno). Al momento in Sicilia ci sono 3.979 persone in isolamento domiciliare. Il totale di coloro che sono attualmente positivi è di 4.140. Solo Veneto, Lombardia e Campania sono messe peggio.

Questa la suddivisione per provincia dei nuovi casi:  104 a Catania, Caltanissetta 74, Agrigento 58, Trapani 38, Enna 30, Ragusa 29, Palermo 15, Siracusa 14 e Messina 11

Il Coronavirus in Italia

L'aggiornamento sulla situazione epidemiologica in Italia con tutti i numeri riportati nel bollettino del ministero della Salute di oggi giovedì 15 luglio 2021. Sono 2.455 i casi registrati su 190.922 tamponi antigenici e molecolari  per un tasso positività che sale all'1,28%. Nove le vittime. Ieri erano stati rilevati 23 decessi e 2.153 nuovi casi, più del doppio rispetto ai 1.010 accertati il mercoledì precedente. Continua a scendere il numero dei ricoverati nei reparti ordinari, ma risale quello del terapie intensive, +2 rispetto a ieri. Gli ingressi del giorno nei reparti di area critica sono stati 11. Tra le regioni spiccano il dato del Veneto, 318 casi, e di Lazio e Sicilia (353).

L'epidemia dunque torna a correre. Lo dimostra banalmente il dato dei contagi registrati tra lunedì e giovedì.

  • questa settimana: 7.030
  • scorsa settimana: 3.791
  • due settimane fa: 2.726

L'ultimo monitoraggio della Fondazione Gimbe sull'andamento dell'epidemia di Covid-19 in Italia rileva nella settimana dal 7 al 13 luglio, rispetto alla precedente, un incremento del 61,4% di nuovi casi (8.989 contro 5.571); si confermano invece in calo i decessi (104 contro 162) e i casi attualmente positivi. Il presidente di Gimbe Nino Cartabellotta fa inoltre notare che l'incremento dei casi è probabilmente "sottostimato da un'attività di testing in continuo calo, che rende impossibile un tracciamento adeguato dei contatti".  Nel dettaglio, dall'inizio di maggio il numero di persone testate settimanalmente si è iridotto del 56,3%, passando da 662.549 a 289.869.

Coronavirus: il bollettino di oggi giovedì 15 luglio 2021

Nuovi casi: 2.455
Totale casi: 4.278.319
Tamponi (antigenici e molecolari): 190.922
Attualmente positivi: 40.900, -800
Ricoverati con sintomi: 1.089, -19
Ricoverati in Terapia Intensiva: 153, +2
Ingressi in terapia intensiva: 11
Deceduti dopo Covid test positivo: 9
Totale deceduti: 127.840
Totale Dimessi/Guariti: 4.109.579, +3.264

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'epidemia torna a correre: in Sicilia scoperti altri 353 positivi

PalermoToday è in caricamento