Bus affollati, l'Amat corre ai ripari: "Gli autisti facciano rispettare distanze tra i passeggeri"

L'azienda emana una disposizione anti-assembramento: "Se è il caso fermatevi e contattate le forze dell'ordine". Cobas: "I conducenti non siano lasciati soli". Catania: "Utenti già in calo". Tra il personale ancora preoccupazione per la mancanza di mascherine

L'Amat corre ai ripari per evitare assembramenti sui bus e raccomanda "ai conducenti di vigilare con particolare attenzione sul mantenimento della distanza di almeno un metro tra i passeggeri". Nel caso in cui non dovessero esserci condizioni di sicurezza a bordo, inoltre, l'azienda invita gli autisti a "fermare i bus e contattare le forze dell'ordine per tutelare la salute dell'utenza".

E' quanto prevede una disposizione di servizio anti-assembramenti firmata oggi dal direttore Esercizio Gomma, Ferdinando Carollo, che punta a limitare la concentrazione di persone sui bus (con riferimento alle linee 101 e sul 102, le più affollate) e scongiurare quindi eventuali contagi da Coronavirus. "Pertanto - specifica il presidente dell'Amat Michele Cimino - se bordo dei bus viene raggiunto il numero massimo di passeggeri, il conducente dovrà effettuare esclusivamente le fermate richieste dall'utenza a bordo". 

Tra gli autisti però monta la paura per la mancanza di mascherine: da quanto si apprende non arriveranno prima di aprile; mentre sono in distribuzione i guanti. "Finora ho lavorato senza mascherina - dice un autista - siamo preoccupati, non ci sono misure di prevenzione. Abbiamo tanta paura. Non vogliamo essere vittime sacrificali, immaginate cosa può succedere se portiamo il virus a casa".

"Dalle disposizioni che abbiamo ricevuto dall'azienda, su una vettura di dieci metri, facendo un calcolo sommario, non potrebbero salire  più di dodici persone al fine di garantire la salute e la sicurezza; i tram invece potranno contenere al massimo 30 passeggeri" spiega Carlo Cataldi, coordinatore regionale Cobas Trasporti, che lancia un appello alle forze dell'ordine affinché "s'incrementino i controlli sui mezzi pubblici, anche a bordo, per far rispettare le norme sugli spostamenti e in generale i decreti governativi". All'azienda, invece, Cataldi si rivolge così: "Gli autisti non vengano lasciati soli nella gestione dei passeggeri, non vorremmo che questa disposizione sia un tentativo per scaricare ulteriori responsabilità nei confronti di chi, come i conducenti, ha già un gravoso e pericoloso carico di lavoro. Bisogna inoltre predisporre la sanificazione h24 delle vetture, sia nel posto guida sia nello spazio riservato agli utenti".

Secondo l'assessore alla Mobilità, Giusto Catania, però "da qualche giorno il numero degli utenti è calato". Per effetto, aggiunge l'esponente della Giunta Orlando, "delle nuove disposizioni governative e delle misure precauzionali supplementari prese dall'Amat. E cioè più controllori alle fermate e, in alcuni casi, anche i vigili a bordo per mantenere distanze. Giustamente gli autisti si preoccupano, ma si sta facendo di tutto per tutelarli. Non bisogna alimentare la paura: la foto che gira sul web è cinque giorni fa".

La disposizione di servizio dell'Amat, che fa già discutere, segue la richiesta avanzata dai gruppi consiliari di Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia di contingentare l'accesso dei passeggeri sui bus. "Gli assembramenti sui bus, in questo momento, sono una follia" dicono Igor Gelarda, Francesco Scarpinato e Giulio Tantillo - capigruppo Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia - che hanno chiesto all'Amat "di fare il calcolo, per ogni modello di autobus, di quante persone possono viaggiare in sicurezza e provvedere quindi a limitarne l'accesso. Se necessario utilizzando anche altro personale Amat all'ingresso vetture e, per limitare i disagi, aggiungendo anche corse suppletive".

"Il trasporto pubblico deve essere garantito, ma nella massima sicurezza - concludono i tre esponenti del centrodestra -. Chiediamo infine che la sanificazione dei mezzi Amat, al pari della Rap, venga fatta utilizzando l'ammoniaca: valida alleata per rendere inerte il virus".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La corsa in ospedale e la disperazione, bambino di 3 mesi muore al Di Cristina

  • Maltempo in arrivo: temporali e rischio grandine, scatta l'allerta meteo

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

  • Suicidio in via Guido Cavalcanti, commerciante di 62 anni si toglie la vita

  • "Ho ucciso io quella donna cinque anni fa: le ho stretto una corda al collo per sei minuti"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento