menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maurizio Artale

Maurizio Artale

Coronavirus, Centro Padre Nostro: "Gli assalti ai supermercati? La mafia non c'entra"

Maurizio Artale, direttore della struttura di Brancaccio fondata da padre Pino Puglisi proprio per ascoltare le esigenze del territorio: "Quegli episodi sono riconducibili a 4 delinquentelli che si sono messi insieme approfittando di un'emergenza che è reale"

"Un aumento degli usurai? La mafia che mette le mani sulle piccole imprese approfittando dell'emergenza coronavirus?" Non ci crede Maurizio Artale, direttore del Centro Padre Nostro, nel quartiere Brancaccio. Lui che da 26 anni lavora nel Centro fondato da padre Pino Puglisi proprio per ascoltare le esigenze del territorio, per togliere manovalanza a quella criminalità organizzata che nelle periferie di Palermo trova terreno facile, rispedisce al mittente l'allarme lanciato in queste ore di un possibile "contagio dell'economia legale".  

"L'usuraio - dice Artale all'Adnkronos - scende in campo quando c'è l'imprenditore che non ha liquidità ma che vuole continuare a lavorare a tutti i costi, che si è visto sbattere in faccia le porte dalle banche. E in quel momento che si rivolge all'usuraio. Ma oggi l'economia è ferma, non ci sarebbe motivo per farlo".

Secondo Artale inoltre sarebbe proprio la mafia "a non dare risposta. Il mafioso in questo momento non ha nessun interesse a prestare dei soldi all'imprenditore, sa che non ne avrebbe ritorno".  Il direttore del Centro Padre Nostro esclude anche che ci possa essere la mafia dietro l'organizzazione via chat degli 'assalti' ad alcuni supermercati di Palermo. "La mafia non agisce così. Sono quattro delinquentelli che si sono messi insieme approfittando di un'emergenza che è reale: ci sono persone che non hanno come comprare da mangiare. Dobbiamo stare attenti: c'è un allarme, c'è del malessere e noi dobbiamo evitare che queste azioni (gli assalti ai supermercati ndr) diventino un sistema, una soluzione".

Fonte: Adnkronos

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento