menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guerra al Coronavirus, l'Asp di Palermo recluta altri 17 medici e 39 infermieri

L’azienda sanitaria del capoluogo ha reclutato altri 68 operatori da destinare immediatamente alle attività legate alla pandemia

Prosegue l’impegno dell’Asp di Palermo per potenziare i servizi dedicati all’emergenza Coronanavirus. L’Azienda sanitaria del capoluogo ha reclutato altri 68 operatori da destinare immediatamente alle attività legate alla pandemia.

Il nuovo personale è composto da 17 medici, 39 infermieri e 12 tecnici della prevenzione. Gli infermieri sono assegnati alle Usca di città e provincia, mentre i tecnici al dipartimento di prevenzione. I 17 medici presteranno servizio: 6 all’ospedale Madonna dell’Alto di Petralia Sottana, 6 al Cimino di Termini Imerese e 5 alle attività di collegamento tra Usca, distretti sanitari e dipartimento di prevenzione.

I 68 operatori, si aggiungono ai 188 medici reclutati la scorsa settimana e, già, impegnati nelle seguenti attività: 60 medici nelle Usca,
40 negli screening di popolazione, 19 al Covid Hospital di Partinico, 50 al dipartimento di prevenzione, cinque al pronto soccorso dell’Ingrassia di Palermo, due al pronto soccorso dell’ospedale “Dei Bianchi” di Corleone, quattro al pronto soccorso del Cimino di Termini Imerese, otto all’ospedale Madonna dell’Alto di Petralia Sottana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento