Cronaca

Covid, il report dell'Asp: a Palermo contagi sotto la soglia della zona rossa

Il dato è contenuto in una relazione inviata a Musumeci: in città 218,40 nuovi casi Covid ogni centomila abitanti. Poi si sottolinea: "Le restrizioni a oggi adottate non costituiscono misure efficaci e determinanti per il controllo della diffusione del virus"

Sono 14 i comuni della provincia di Palermo che nella settimana dal 19 al 25 aprile hanno fatto registrare una incidenza settimanale di nuovi casi Covid oltre la soglia di 250 ogni centomila abitanti, quello per intenderci che fa scattare la zona rossa. L'elenco è contenuto in una relazione che il dipartimento di Prevenzione dell'Azienda sanitaria provinciale ha inviato al governatore siciliano Nello Musumeci. Nella stessa settimana presa in esame a Palermo "si è invece registrata una incidenza di 218,40 nuovi casi Covid ogni centomila abitanti", con un "decremento del 10%" rispetto all'incidenza consolidata nei sette giorni tra il 12 e il 18 aprile. La relazione, però, precisa che "negli ultimi due giorni si registra un rialzo del contagio" e che il dato "verrà monitorato nel corso della settimana". Oltre all'indice di contagiosità infatti vanno valutati anche altri parametri, soprattutto la pressione ospedaliera.

Aggiornamento: da domani Palermo passa in arancione 

Questi i comuni e l'incidenza registrata dall'Asp: Partinico 375,20; Giardinello 616,74, con un aumento del 40% rispetto alla settimana precedente; Borgetto 266,63; Cinisi 267,72; Misilmeri 286,13; Baucina 421,50; Villafrati 523,56, con un aumento del 55%; Mezzojuso 1.254,48 con un aumento del 289%; Termini Imerese 257,88; Caccamo 275,38; con un incremento del 100%; Lascari 332,78; Villabate 379,47; Monreale 376,23; Belmonte Mezzagno 261,54.

A questi si aggiungono anche i casi di Campofiorito, 248,55 ma "con un incremento del 200", e Cefalù, con 242,25 e un incremento del 3.300%. Nella cittadina normanna l'Asp segnala anche "la presenza di focolai scolastici". Il dipartimento riporta anche il dato di Lampedusa e Linosa, che rientra nella competenza dell'Asp di Palermo: 314,66. per tutti i 17 Comuni l'Asp ritiene "necessaria" l'adozione di "misure restrittive" per il contenimento del contagio: la zona rossa.

L'Asp di Palermo in una relazione del proprio dipartimento di Prevenzione inviata alla Regione Siciliana, che oggi dovrà decidere sulla eventuale proroga della zona rossa nel capoluogo dell'Isola che scade in queste ore, sostiene che "le restrizioni della zona rossa ad oggi adottate a Palermo e provincia non costituiscono misure efficaci e determinanti per il controllo della diffusione del Covid-19". Nella relazione, visionata dalla Dire, si evidenzia la "necessita'" di "controlli più rigidi su tutto il territorio volti a verificare che i cittadini adottino regolarmente i dispositivi di protezione individuali e le misure di distanziamento evitando - si legge - occasioni di assembramento e promiscuità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, il report dell'Asp: a Palermo contagi sotto la soglia della zona rossa

PalermoToday è in caricamento