Cronaca

Covid, intesa Asp-Croce rossa per il trasporto dei pazienti positivi

Per condurli in ospedale o nei cosiddetti Covid hotel senza gravare sul 118. L'iniziativa si inserisce anche nell’ambito nella promozione della terapia con gli anticorpi monoclonali a pazienti in isolamento domiciliare esposti a un elevato rischio

Laura Campione, Fabio D'Agostino, Franco Cerrito e Daniela Faraoni

L’Asp ha sottoscritto un protocollo d’intesa con il Comitato di Palermo della Croce Rossa Italiana per il trasporto dei pazienti Covid positivi. Il servizio verrà svolto dalla Cri con mezzi dedicati. L’obiettivo è di garantire i trasferimenti senza aggravare il sistema di emergenza-urgenza 118.

Il protocollo d’intesa con il Comitato di Palermo della Croce Rossa Italiana – firmato questa mattina dal direttore generale dell’Asp, Daniela Faraoni, e dal presidente del Comitato di Palermo della Cri, Laura Campione - si inserisce anche nell’ambito nella promozione della terapia con gli anticorpi monoclonali, pure, a pazienti in isolamento domiciliare esposti a un elevato rischio. "La terapia – ha spiegato Daniela Faraoni – viene infusa al paziente in endovena o intramuscolo solo in ospedale ed è necessario, pertanto, che il paziente venga trasportato con mezzo dedicato e sicuro dal proprio domicilio al nosocomio di riferimento”.

Il servizio viene utilizzato, inoltre, per trasferire i pazienti positivi (o sospetti positivi) nelle strutture a bassa intensità di cura, come il Covid hotel.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, intesa Asp-Croce rossa per il trasporto dei pazienti positivi

PalermoToday è in caricamento