Coronavirus, anche Bagheria lancia l'Sos: "Servono le mascherine"

Prima riunione in conference call del Centro operativo comunale. Sono state esaminate tutte le misure contro il Covid-19 prese dall'Amministrazione. Tra le criticità emerse, le difficoltà nel reperire i dispositivi individuali di protezione

Prima riunione in conference call a Bagheria del Coc, il centro operativo comunale. L'organismo è stato attivato nell'ambito dei servizi di protezione civile e di ​coordinamento dei soccorsi in caso di emergenze, calamità e di assistenza alla popolazione.

Ne fanno parte per la funzione tecnico Scientifica e Pianificazione Vincenzo Aiello; per la funzione Sanità, Veterinaria e Assistenza Sociale Marcello Scalici, per la funzione Volontariato Agostino Cangialosi, per la funzione Materiali e mezzi Sergio Palumbo, per quella dei Servizi essenziali e attività scolastiche Laura Picciurro, per il Censimento danni a persone e cose Maria Piazza, per le Telecomunicazioni, Flusso informazioni e comunicazioni all’esterno Marina Mancini, per le Strutture operative locali e viabilità il tenente della Polizia municipale Salvatore Pilato, per la funzione di Assistenza alla Popolazione Francesca Lo Bue e infine per le Risorse Finanziarie Giacomina Bonanno.

Tra le attività del Centro operativo la segnalazione alle autorità competenti dell’evolversi degli eventi e delle necessità, il coordinamento degli interventi delle squadre operative comunali e dei volontari e le attività di informazione alla popolazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso della riunione sono state esaminate tutte le misure contro il Covid-19 prese dall'Amministrazione in collaborazione con il distretto 39 Asp di Bagheria. Tra le criticità emerse, le difficoltà nel reperire i dispositivi individuali di protezione oltre alla carenza di personale sanitario. "L'amministrazione - si legge in una nota - è comunque già a lavoro per l'organizzazione di una task force composta da Comune, forze dell'ordine, medici e volontari nell'attesa che si possa attuare la possibilità di effettuare i tamponi in città. Si continuerà poi, anche grazie anche al finanziamento regionale, con le operazioni di sanificazione nelle zone più a rischio della città (poste, banche, uffici pubblici con servizi essenziali, Asp e supermercati) oltre a continuare con tutte le misure di controllo del territorio e monitoraggio con Asp delle persone in obbligo quarantena e isolamento domiciliare fiduciario".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Il "re del pollo fritto" arriva a Palermo, apre il colosso Kfc: 40 nuovi posti di lavoro

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Giorgia Davì, la baby modella che porta un po' di Palermo alla Milano Fashion Week

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento