menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alan Kurdi ferma al largo di Palermo con 149 persone: "A bordo atti di autolesionismo"

Sempre più critica la situazione sulla nave. A denunciarlo è il capo missione Jan Ribbeck che conferma all'Adnkronos: "Ogni ora che passa la vicenda si complica"

Sempre più critica la situazione a bordo della nave 'Alan Kurdi', che si trova ferma a Nord di Palermo, con 149 persone a bordo, tra cui due donne. A denunciarlo è il capo missione Jan Ribbeck che conferma all'Adnkronos: "Ogni ora che passa la situazione si complica - spiega preoccupato - gruppi di diverse nazionalità fanno atti di autolesionismo. E' sempre più difficile riuscire a tenere la situazione sotto controllo rispetto a ieri e due giorni fa". I migranti sono a bordo da dieci giorni. Il capo missione tedesco chiede di potere fare "al più presto" il trasbordo su una nave dove potere effettuare la quarantena, come è stato detto in questi giorni".

Ribbeck è in continuo contatto con il sindaco di Palermo Leoluca Orlando che ha sollecitato anche oggi il Governo nazionale sulla nave da quarantena. Secondo quanto si apprende, Orlando avrebbe avuto anche dei contatti con l'Ambasciatore tedesco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento