menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, già 1.200 le famiglie aiutate: "Nessun palermitano sarà lasciato solo"

Partiti gli interventi di assistenza alimentare diretta con la consegna di beni di prima necessità (pasta, riso, latte biscotti, conserve). Orlando: "E' un periodo difficilissimo ma tutti devono sapere che chi vive una situazione di disagio non dovrà affrontare questo momento da solo"

Sono già oltre milleduecento le famiglie che hanno usufruito negli ultimi giorni degli interventi di assistenza alimentare diretta con la consegna di beni di prima necessità (pasta, riso, latte biscotti, conserve, ecc.) da parte delle Associazioni che stanno collaborando con il Comune per affrontare l'emergenza sociale legata al Covid-19.  

Due degli enti, il Banco Alimentare e il Banco delle Opere di carità, operano su base territoriale ed uno, la Caritas, su base cittadino ma in modo specifico per le famiglie con maggiori criticità (persone sole o con disabilità, estrema fragilità sociale o personale).

Da oggi alcuni dei centri di distribuzione (45) collaboreranno anche alla raccolta dei documenti delle famiglie che hanno chiesto l'assistenza economica, mentre gli altri 130 centri sparsi per la città continueranno la loro attività di distribuzione dei beni alimentari in raccordo con il Comune, sulla base degli elenchi delle famiglie da assistere fornite dai servizi sociali. Ogni giorno saranno almeno mille le famiglie che potranno ricevere assistenza.  

Il sindaco Leoluca Orlando sottolinea che "nessuno sarà lasciato da solo, nessuna famiglia, nessun cittadino. E' un periodo difficilissimo ma tutti devono sapere che chi ha diritto ad essere aiutato, chi vive una situazione di disagio non dovrà affrontare questo momento da solo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento