Buoni spesa, 180 negozi convenzionati: da lunedì ripartono le iscrizioni per chiedere gli aiuti

Accreditate nei conti del Comune le somme erogate dal governo nazionale per gli indigenti. Fino a 150 euro a settimana per famiglie senza reddito e fino a 120 euro per chi ha redditi bassi. Orlando: "Si potranno usare per alimentari, farmaci, prodotti per l'igiene"

La Giunta comunale riunita stasera ha deciso, sulla base dei fondi già ricevuti dal Governo nazionale ed accreditati nelle casse di Palazzo delle Aquile, lo stanziamento della somma complessiva, pari a 5,1 milioni di euro, ad interventi urgenti di assistenza alimentare e di prima necessità per le famiglie che, anche a causa del Coronavirus, stanno affrontando una grave crisi economica.

Scarica l'autocertificazione

La Giunta ha stabilito, anche sulla base dei dati già raccolti tramite la centrale unica di assistenza alimentare attivata nei giorni scorsi, che la somma già disponibile sia utilizzata per almeno tre settimane con un piano di contributi che variano da 60 a 150 euro settimanali per le famiglie del tutto prive di reddito, da 30 a 120 per le famiglie con reddito fino a 400 euro e da 0 a 90 euro settimanali per le famiglie con reddito fra 401 e 560 euro mensili.  

I contributi per le famiglie

"Si tratta - ha ricordato il sindaco Leoluca Orlando, citando l'ordinanza di Protezione civile emanata dal Governo nazionale - di un contributo che potrà essere utilizzato esclusivamente per l'acquisto di alimentari, farmaci e beni di prima necessità per l'igiene personale e domestica".  Una somma di 500 mila euro è stata destinata ad enti del terzo settore per garantire comunque il sistema di assistenza diretta con la fornitura di beni alimentari.  

Coloro che riceveranno il contributo economico potranno utilizzare il proprio smartphone, o una tessera magnetica (con priorità alla scelta dello smartphone per la velocità di attivazione del servizio e per permettere di localizzare più facilmente gli esercizi commerciali convenzionati, che saranno 180 in tutta la città).  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Giunta ha deciso che una volta che i cittadini richiedenti avranno compilato la propria autocertificazione (proprio in queste ore stanno arrivando a 12 mila famiglie le email con le istruzioni) si potrà valutare in base ai dati se astendere la fascia dei beneficiario e se estendere la durata del sostegno, oggi previsto per almeno tre settimane. Le famiglie che riceveranno i bonus potranno spendere le somme entro la fine di aprile e non necessariamente entro la settimana di specifica erogazione. E' stato inoltre confermato che da lunedì ripartirà la possibilità di iscriversi al portale online per richiedere il contributo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Agrigento, violento scontro sulla Statale: un morto

  • Sue le serate più belle del nuovo millennio, Palermo piange per Darin "l'amico di tutti"

  • Appalti, scommesse e pizzo: undici arresti per mafia tra Noce e Cruillas

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

  • Mafia, colpo al mandamento della Noce: ecco i nomi degli 11 arrestati

  • Il pm di Lecco Laura Siani trovata morta in casa, aveva lavorato anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento