rotate-mobile
Cronaca

Partito ufficialmente da Palermo il primo convegno interregionale giovani della Società di Flebologia

Durante il convegno è stato presentato ai giovani colleghi liguri e stranieri il nuovo Centro di riferimento regionale malattie rare per il linfedema

È partito ufficialmente da Palermo e farà tappa domani a Sanremo il primo Congresso Interregionale della Società Italiana di Flebologia, che vede la partnership tra i giovani flebolinfologi siciliani e liguri.

Dopo la consegna ufficiale degli attestati ai medici che hanno concluso il primo Corso Universitario di Perfezionamento Post Lauream in “Flebologia e linfologia: Emodinamica, Diagnostica e Terapie Integrate” – una vera innovazione dal punto di vista formativo se si considera che ad oggi non esisteva un simile corso universitario in Italia - continua l’impegno della Società Italiana di Flebologia in Sicilia e non solo. Stavolta ad avere rilevanza sono i giovani della Sif Young, grazie alla partnership tra la Sicilia e la Liguria.

Durante il convegno è stato presentato ai giovani colleghi liguri e stranieri il nuovo Centro di Riferimento Regionale Malattie Rare per il Linfedema individuato presso l’Unità Semplice Dipartimentale di Flebolinfologia, diretto dal dottor Mario Bellisi presso il Policlinico Paolo Giaccone di Palermo. Il centro ha ottenuto il riconoscimento lo scorso febbraio sulla base dell’elevato numero di casi trattati e dell’attività realizzata nel corso degli anni. La struttura è, infatti, oggi l’unica realtà nella Sicilia centro occidentale impegnata ad occuparsi di medicazioni avanzate in caso di ulcere trofiche degli arti inferiori e in particolare di linfedema.

La prima tappa del convegno si è svolta a Villa Magnisi, sede dell’Ordine dei Medici di Palermo. “L’obiettivo del primo Convegno della Sif Young è quello di coinvolgere quanto più possibile giovani medici esperti in flebolinfologia - dice Ilenia Guttuso, dirigente medico flebologo e responsabile Sif Giovani Sicilia – Vogliamo dimostrare che la quota giovani siciliana sta crescendo in maniera esponenziale. Siamo orgogliosi di poter riferire ai nostri giovani colleghi di altre regioni d’Italia che Palermo, grazie all’Unità semplice Dipartimentale di Flebolinfologia del Policlinico, è divenuta un riferimento a livello nazionale per ciò che concerne la cura dei lindedemi”.

Spazio a patologie ancora oggi poco approfondite e di cui si parla raramente, tra cui il lipedema: “Si tratta di una malattia infiammatoria del tessuto adiposo cronica dal punto di vista endocrinologico – spiega la dottoressa Laura Patton, endocrinologa – Oggi di lipedema si parla veramente poco ed è una patologia poco approfondita. Bisogna imparare a differenziarla dall’obesità, siamo di fronte a una vera e propria malattia”.

Presenti i presidenti onorari della Sif, Giuseppe Genovese, Marco Viani, Loïc Vaillant, Rebecca Elwell; Ilenia Guttuso, Responsabile SIF Giovani Sicilia, Giovanni Turtulici, Responsabile SIF Liguria, Lorenzo Ricolfi, Responsabile SIF Giovani – Liguria; infine, il Consiglio scientifico della Sif composto da Maurizio Bruschi, Edmondo Palmeri, Laura Patton e Raffaella Piovesan. L’evento proseguirà a Sanremo domani 23 aprile presso la Sala Napoleon del Grand Hotel Londra. Entrambi i convegni sono a numero chiuso e danno la possibilità di ottenere rispettivamente 6 e 8 crediti formativi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partito ufficialmente da Palermo il primo convegno interregionale giovani della Società di Flebologia

PalermoToday è in caricamento