Il gioco d'azzardo "al femminile", esperti a confronto a Palazzo dei Normanni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il rapporto tra gioco d’azzardo patologico e donne, un fenomeno invisibile, ma consistente e drammatico che verrà approfondito dall’Asp domani, venerdì 8 marzo, nel convegno internazionale organizzato con l’assessorato regionale alla Salute e Alea (Associazione per lo studio del gioco d’azzardo e dei comportamenti a rischio).

Professionisti ed esperti si confronteranno nella sala Mattarella di Palazzo dei Normanni per mettere alla luce un “fenomeno sottostimato e poco indagato dal punto di vista scientifico”. “Lo scopo – spiegano gli organizzatori dell’Asp – è di imporre una riflessione in territori, quali quelli del Sud e della Sicilia dove, da sempre, la tradizione femminile di Lotto e Lotterie, ha rappresentato e rappresenta un segno di appartenenza ad una cultura del simbolismo, legata a rituali familiari da tramandare di madre in figlia, attraverso l’interpretazione di cabala e sogni, di numeri e possibilità, rendendo le donne protagoniste di un riscatto sognato all'interno di un luogo sicuro e privato: la propria casa”.

Il convegno che avrà quale tema “Il gioco d’azzardo patologico in Italia, un approccio transculturale al gioco d’azzardo problematico, uno sguardo al femminile su clinica e ricerca”, avrà inizio alle ore 8.30 e terminerà alle 17.30. 

Allegati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento