I geometri fanno 90 anni, il Collegio organizza evento di fine anno su Bim e droni

L'iniziativa si terrà sabato 21 dicembre presso gli spazi del Mondello Palace Hotel in viale Principe di Scalea a partire dalle 9

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Update sulle nuove tecnologie e normative, celebrando i novanta anni della professione del geometra”: è il titolo dell’evento formativo a cura del Collegio dei Geometri e Geometri laureati della provincia di Palermo che si terrà sabato 21 dicembre presso gli spazi del Mondello Palace Hotel in viale Principe di Scalea a partire dalle 9. Il convegno, tradizionale iniziativa di fine anno organizzata e promossa dal Collegio, si articolerà in due sessioni : una sarà dedicata al "Building Information Modeling", l'altra all'impiego dei droni nelle attività di rilevamento delle caratteristiche del terreno non facilmente percepibili a livello del suolo. Due argomenti di grande interesse per i professionisti tecnici, alla luce dell’utilizzo del Bim e dei droni nel settore edile : opportunità di crescita lavorativa che il Collegio ha scelto di approfondire per offrire ai propri iscritti un momento di studio che vedrà il contributo di esperti e docenti.

"Il Collegio di Palermo – spiega il presidente Carmelo Garofalo , che aprirà i lavori del convegno introducendo i contenuti dell’iniziativa - sta puntando come sempre all’innovazione tecnologica, per fornire agli iscritti gli elementi necessari per affrontare le nuove sfide imposte dagli scenari del mercato in continua evoluzione: quest’anno abbiamo ritenuto opportuno dare spazio a tematiche profondamente attuali, e lo faremo avvalendoci di contributi qualificati da parte del mondo universitario e di autorevoli tecnici".

Il parterre dei relatori, infatti, comprende la professoressa universitaria Daniela Guarneri , docente di Economia ed Estimo civile presso l’Università degli Studi di Palermo, che interverrà sul tema "Il BIM e il costruito" – al quale è dedicata la prima sessione - illustrando un progetto pilota realizzato in Sicilia. La seconda sessione vedrà gli interventi di Michele Cervellione, Antonio D’Argenio e Vincenzo Aronica, rispettivamente istruttore Enac, responsabile Italdron Academy Sicilia e geometra libero professionista. I tre relatori affronteranno tematiche relative al quadro normativo e ai limiti di utilizzo dei droni, alle tecniche di rilievo e alle certificazioni. I lavori, moderati dalla giornalista Marianna La Barbera, prevedono il riconoscimento di 3 crediti formativi per tutti i partecipanti.

Torna su
PalermoToday è in caricamento