rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Petralia Sottana

Al cellulare mentre si guida: fioccano le multe nel Palermitano

Controlli straordinari dei carabinieri in provincia, in occasione del lungo ponte di Ferragosto: elevate sanzioni per quasi 7 mila euro

Controlli straordinari dei carabinieri in provincia, in occasione del lungo ponte di Ferragosto. Attenzione alta nelle verifiche riguardanti la circolazione stradale, il contrasto alla detenzione e spaccio di stupefacenti ed infine la prevenzione di furti in esercizi commerciali e abitazioni. Il bilancio è di nove persone denunciate.

In particolare, i carabinieri della stazione di Petralia Sottana hanno denunciato in stato di libertà, per detenzione di hashish ai fini di spaccio, D.S.A., di 20 anni. La denuncia è scattata a seguito di un’attività investigativa che ha consentito, nel giro di poco tempo, di accertare le responsabilità del giovane in ordine al reato contestatogli. Nella stessa circostanza sono stati segnalati alla Prefettura di Palermo due giovani per uso personale di stupefacente.

Nei guai pure un uomo di 34 anni: i carabinieri della stazione di Alimena, nel corso di alcune perquisizioni domiciliari hanno rinvenuto nell’abitazione dell'uomo (F.A.I. le iniziali) 9 grammi di hashish, mentre a casa di D.P.G., 48 anni, i militari hanno trovato una pianta di canapa indiana e 5 grammi circa di hashish. Per entrambi è scattata la denuncia in stato di libertà per detenzione di sostanza stupefacente al fine di spaccio. I carabinieri della stazione di Geraci Siculo hanno invece sorpreso uno straniero del Gambia, F.B. classe 1997, trovato in possesso di due grammi circa di marijuana: il ragazzo è stato deferito in stato di libertà per detenzione al fine di spaccio.

I controlli sulle principali arterie stradali della provincia (le statali 120, 643, 290, 138) hanno consentito di verificare lo stato di ebbrezza alcolica di decine di automobilisti ed una persona è stata segnalata al giudice in quanto trovata a condurre un veicolo con un tasso alcolemico superiore alla soglia consentita, con il conseguente ritiro della patente di guida. "L’impegno nei servizi al controllo della circolazione stradale - dicono i carabinieri - è volto a garantire soprattutto la prevenzione di tutti quei comportamenti di guida scorretti, e ha portato i militari ad elevare numerose contravvenzioni nei confronti dei conducenti indisciplinati in quanto sorpresi senza cinture di sicurezza o trovati a parlare al cellulare durante la guida". 

Sono state elevate sanzioni per il valore complessivo di 6.962 euro. Nel dettaglio: 28 per violazione dell’articolo 172 (uso delle cinture di sicurezza); 16 per violazione dell’articolo 173 (uso di cellulari durante la guida); uno per violazione dell’articolo 193 (mancanza di copertura assicurativa obbligatoria) e conseguente sequestro amministrativo del mezzo; quattro per violazione dell’articolo 80 (omessa revisione del mezzo); due per violazione dell’articolo 126 (per aver circolato alla guida del veicolo con patente scaduta di validità).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al cellulare mentre si guida: fioccano le multe nel Palermitano

PalermoToday è in caricamento