menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Alcol ed escrementi di topo sull’attrezzatura, sequestrata taverna "fantasma" in via Oreto

Vigili e carabinieri hanno denunciato la titolare per la violazione della normativa sanitaria e per il reato di ricettazione. Per lei anche una sanzione da oltre 15 mila euro

Cibo in cattivo stato, attrezzature sporche di escrementi di topo e cibo rubato a un supermercato. E’ quanto trovato dalla polizia municipale e dai carabinieri nei giorni scorsi all’interno di una taverna abusiva di via Oreto. Al termine dei controlli la titolare è stata denunciata per la violazione della normativa sanitaria e per il reato di ricettazione. Per lei anche una sanzione da 15.300 euro: sotto sequestro sia l’attività che i prodotti.

"All’arrivo nel locale gli agenti della polizia municipale e dei carabinieri della stazione Oreto - si legge in una nota - hanno verificato la somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche. I cibi destinati ai clienti erano in cattivo stato di conservazione in ambienti in condizioni pessime dal punto di vista igienico-sanitario e privi di tracciabilità ed etichettatura. Le attrezzature, poi, erano coperte da escrementi di ratti".

Nel corso degli accertamenti è emerso che alcuni dei prodotti messi in vendita risultavano confezionati con il marchio di una nota catena di supermercati. Dunque, con ogni probabilità, si trattava di merce rubata e ricettata. Il locale è risultato privo di ogni autorizzazione, sia amministrativa che sanitaria, del piano di controllo HACCP e dell’attestato di alimentarista per la manipolazione della merce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento