rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Via Ballaro

Ballarò passato al setaccio: sequestri e multe per 50 mila euro

Ennesimo blitz antiabusivismo delle forze dell'ordine. Svariate irregolarità riscontrate in diversi locali in via Casa Professa, via Ponticello e cortile Ecce Homo. Sanzioni anche per 5 venditori ambulanti

Blitz antiabusivismo delle forze dell’ordine a Ballarò. Una nuova operazione congiunta è stata compiuta ieri allo scopo di frenare il fenomeno dell’illegalità e dell’abusivismo.

Agenti di polizia del commissariato Oreto-Stazione, della divisione Polizia amministrativa e dell’ufficio Prevenzione generale, dei carabinieri del comando Provinciale e dei Nas, della guardia di finanza, personale della polizia municipale, della guardia costiera e medici dell’Asp di Palermo, hanno stavolta operato un accurato screening delle attività commerciali a Ballarò.

Svariate irregolarità sono state rilevate in numerosi locali ubicati in via Casa Professa, via Ponticello, piazza Ballarò e cortile Ecce Homo. In particolare, il titolare di un bar-spaghetteria, sfornito di licenza di somministrazione e della Dia sanitaria, è stato contravvenzionato per un ammontare di 8 mila euro oltre ad una sanzione che verrà elevata dall’agenzia delle entrate per la mancanza del misuratore fiscale.

Stesse infrazioni e stesse salate multe, oltre alla contestazione di occupazione abusiva di suolo pubblico, per i titolari del bar “Casa Professa”, del locale “Panelle e crocchè” e del bar “Messina”. In cortile Ecce Homo è stato invece scoperto un locale adibito alla preparazione di carne e pesce del tutto abusivo. Sono stati individuati all’interno alimenti in cattivo stato di conservazione per cui si è proceduto al sequestro, sia degli alimenti che del locale. Inoltre, il titolare è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per furto di energia elettrica.

I controlli delle Forze dell’Ordine hanno, altresì, interessato i numerosi venditori ambulanti che, in orario diurno, stazionano nel quartiere. Per 5 di loro sanzioni amministrative motivate dalla permanenza su strada oltre il limite orario stabilito dalla specifica legge regionale. In un solo caso è emerso come l’ambulante fosse sfornito di qualsiasi titolo di autorizzazioni, motivo per cui è stata sequestrato un carico di prodotti ortofrutticoli pari a 120 chili, oltre alla stessa struttura.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ballarò passato al setaccio: sequestri e multe per 50 mila euro

PalermoToday è in caricamento