Carne "in pessimo stato" e acconciatrici abusive, sequestrate tre attività a Ballarò

E' il bilancio dei controlli effettuati dai carabinieri nella zona teatro, pochi giorni fa, di una violenta rissa. Denunciata una 28enne ghanese, sanzionate altre due connazionali per le "attività fantasma" avviate nel quartiere

La carne trovata nei frigo della macelleria

Una macelleria con 50 chili di carne conservata “in pessimo stato” e due attività di acconciatore per donna abusive. Sono le tre attività poste sotto sequestro dai carabinieri al termine dei controlli eseguiti nella zona di Ballarò, balzata agli onori della cronaca negli ultimi giorni per una mega rissa che ha coinvolto oltre trenta persone.

Al termine degli accertamenti i carabinieri della compagnia di piazza Verdi, coadiuvati dai militari del Nas, hanno denunciato in stato di libertà una 28enne ghanese, D.N., e sequestrato amministrativamente la sua macelleria. All'interno dei frigo a sua disposizione sono stati trovati 50 chili di carne bovina e ovina destinati alla vendita ma in cattivo stato di conservazione.

Chiusi anche due negozi di parrucchiere "gestiti - spiegano dal Comando provinciale - anche in questo caso da due cittadine ghanesi risultate prive di qualsiasi autorizzazione. Locali e attrezzature sono stati sequestrati e sono state elevate sanzioni per un totale di 3.500 euro. I controlli nella zona tra Ballarò e Albergheria, teatro della rissa, proseguiranno nei prossimi giorni".

Dopo l’episodio di violenza sono stati eseguiti due arresti nei confronti di un 22enne e un 43enne con l’accusa di rissa e lesioni a pubblico ufficiale. Nella scazzottata è stato coinvolto anche un bambino, colpito accidentalmente alla testa e soccorso dai sanitari del 118 per una ferita considerata guaribile in 8 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento