rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca

Natale, intensificati i controlli in pasticcerie e laboratori: irregolari in 17 su 32

Ammontano a oltre 42 mila euro le sanzioni elevate dopo gli accertamenti eseguiti dal Nas. Diciassette le persone denunciate. Sotto sequestro quasi due tonnellate di prodotti alimentari ma anche duemila tra giocattoli e luminarie di fabbricazione cinese

Su 32 strutture sottoposte a controllo - tra laboratori, pasticcerie e aziende del settore alimentare - 17 sono risultate irregolari. Ammontano a oltre 42 mila euro le sanzioni elevate dai Nas al termine dei servizi predisposti a livello nazionale dal comando dei carabinieri per la Tutela della salute e intensificati in vista del Natale.

Diciassette sono anche le persone segnalate alle autorità sanitarie, a vario titolo, per la mancata applicazione delle procedure di autocontrollo e per altri problemi legati a tracciabilità dei prodotti, carenze igieniche, irregolarità amministrative di vario genere, etichettatura e altro ancora.

Nell’ambito degli stessi controlli sono stati sequestrati 1.854 chili di alimenti, per un valore commerciale di circa 40 mila euro, ed è stato eseguito un provvedimento di chiusura/sospensione nei confronti di un’azienda dolciaria della provincia di Palermo (di cui non è stato fornito il nome, ndr).

I carabinieri del Nucleo antisofisticazioni e salute hanno concentrato la loro attenzione anche su articoli e accessori natalizi - in particolare modo giocattoli, addobbi e luminarie - sanzionando e denunciando i titolari di due negozi che si trovano a Palermo. Complessivamente sono stati posti sotto sequestro 2.267 articoli di fabbricazione cinese poiché privi di indicazioni in lingua italiana. Elevate sanzioni per un totale di 2.064 euro.

controlli nas giocattoli negozi cinesi

Durante l’attività sono state ispezionate anche 15 comunità alloggio per anziani, 3 delle quali sono state sanzionate per un totale di 3.096 euro ciascuna. I titolari delle strutture ricettive sono stati segnalati alle autorità sanitaria per aver ospitato un numero di persone superiore a quello previsto. "Un fenomeno - spiegano dal Comando provinciale - che purtroppo si manifesta proprio in concomitanza con le principali festività" in virtù del fatto che "i familiari affidano temporaneamente i loro anziani presso quelle residenze, per potersi allontanare liberamente in quei periodi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale, intensificati i controlli in pasticcerie e laboratori: irregolari in 17 su 32

PalermoToday è in caricamento