Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Controlli sulla filiera del pesce, sequestrate 2 tonnellate di prodotti in una cella frigorifera

I veterinari dell'Asp, al termine degli accertamenti eseguiti in uno stabilimento per la lavorazione del pesce, hanno dichiarato i prodotti non idonei al consumo umano. Nel mirino anche diversi ambulanti, sanzionati per un totale di 6 mila euro

In quel magazzino c’erano seppie, salsiccia di pesce, tonno affumicato e tanto altro ancora, ma ciascun prodotto non aveva la documentazione necessaria per attestarne la tracciabilità. I militari della capitaneria di porto hanno sequestrato 2 tonnellate di pesce in uno stabilimento (del quale non è stato fornito il nome) per la lavorazione e la vendita di preparati. Per i veterinari dell’Asp infatti la merce non era idonea al consumo umano e per questo ne hanno disposto la distruzione.

Oltre a subire il sequestro del pescato - surgelato e custodito all'interno di cassette in polistirolo riposte in una cella frigorifera - il titolare dell’attività ha ricevuto una multa da 1.500 euro. Nell’ambito dei controlli sulla filiera del pesce la guardia costiera ha sequestrato complessivamente altri 60 chili di prodotti, tra i quali numerosi vasetti di polpa di ricci, elevando sanzioni ad alcuni ambulanti per un totale di 6 mila euro. In questo caso il pesce è stato giudicato idoneo al consumo e dunque donato in beneficenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli sulla filiera del pesce, sequestrate 2 tonnellate di prodotti in una cella frigorifera

PalermoToday è in caricamento