Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Calderai

Controlli anti Covid in centro, chiuse quattro attività: due erano abusive

Gli agenti della polizia municipale hanno passato al setaccio la zona di via Maqueda-via Calderai per verificare il rispetto prescrizioni adottate per frenare l'avanzata della pandemia

Quattro attività chiuse per 5 giorni per le violazioni delle misure anti Covid. E’ il risultato dei controlli fatti durante il weekend, in centro, dalla polizia municipale che ha notificato dei verbali per un importo complessivo di oltre 30 mila euro. In tutti e quattro i casi non è stata trovata alcuna indicazione sul numero massimo di persone consentite all'interno in virtù dello spazio a disposizione.

Durante gli accertamenti gli agenti della polizia municipale hanno individuato un locale (del quale non è stato fornito il nome) vicino via Maqueda-via Calderai. Il gestore è risultato "sprovvisto - si legge in una nota diffusa dal Comune - del prescritto piano di autocontrollo HACCP e dell’attestato professionale di alimentarista". Per lui una sanzione da 3.400 euro.

Altre due attività di via Calderai sono risultate abusive e dunque sono state sequestrate. In uno dei veniva effettuata la vendita non autorizzata di bombole Gpl. Nell’altro sono state riscontrate gravi carenze igienico-sanitarie: "Sono state accertate le violazioni sia per la mancanza di titoli amministrativi che sanitari". Per i due sono arrivate rispettivamente sanzioni per un totale di 11.500 e 14.600 euro.

Ieri i vigili hanno trovato in via Maqueda un altro locale aperto al pubblico. "All’atto del sopralluogo - conclude la nota - il titolare è risultato privo del piano di autocontrollo HACCP e del prescritto requisito professionale dell’attestato di alimentarista. Sono stati elevati verbali per 3400 euro e l’esercizio è stato posto sotto sequestro per 5 giorni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli anti Covid in centro, chiuse quattro attività: due erano abusive

PalermoToday è in caricamento