Carini, vendono cartine e filtri senza autorizzazione: sequestri e multe per due empori

Intervento della guardia di finanza nelle attività di due commercianti cinesi che dovranno pagare una sanzione che va da 5 mila a 10 mila euro. Tolti dal mercato oltre 100 mila prodotti per fumatori

I prodotti sequestrati dalla guardia di finanza

Cartine e filtrini per tabacco messi in vendita senza alcuna autorizzazione dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli. I militari della guardia di finanza della tenenza di Carini hanno sequestrato oltre 100 mila articoli per fumatori detenuti illecitamente in due empori gestiti da due cittadini cinesi.

I prodotti, privi dei titoli autorizzativi e per i quali non è stato effettuato il pagamento delle accise, erano stati messi in vendita ad un prezzo inferiore rispetto a quello praticato dai rivenditori autorizzati "con evidente distorsione - spiegano le fiamme gialle - del mercato legale".

I militari hanno contestato ai titolari la vendita non autorizzata che prevede, per ciascun trasgressore, il sequestro della merce e una sanzione che va da 5 a 10 mila euro. Entrambi i commercianti sono stati segnalati all’Agenzia delle dogane e dei monopoli per l’eventuale applicazione della sanzione accessoria della chiusura dell’esercizio commerciale.

"L’attività testimonia - si legge in una nota - l’impegno profuso dalla guardia di finanza quale polizia economico-finanziaria a forte vocazione sociale per contrastare l’economia illegale e tutelare i consumatori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento