Cronaca Montepellegrino / Via Montalbo

Bancarelle abusive e pesce non tracciato, multe e sequestri da via Montalbo al Borgo

Sequestrati 100 chili di prodotti ittici a un commerciante sprovvisto delle autorizzazioni. Stessa sorte per un "collega" a Borgo Vecchio che utilizzava un box in lamiera come stand. Sanzione da 5 mila euro per un fruttivendolo di corso Tukory

Multe salate e sequestri dopo un "tour" iniziato in via Montalbo e finito in corso Tukory, passando anche per Borgo Vecchio e il Foro Italico. Sono tre i commercianti ambulanti finiti nel mirino delle forze dell'ordine, impegnate da settimane nei controlli sull'abusivismo commerciale e per verificare il rispetto del divieto di assembramento.

Le irregolarità più gravi sono state riscontrate all’interno di un'attività di via Montalbo, nella zona di via dei Cantieri. Il commerciante, che ha ricevuto una sanzione da 6 mila euro, è "risultato sprovvisto delle autorizzazioni comunali e sanitarie. Si è proceduto quindi - spiegano dalal Questura - alla chiusura coatta e al conseguente sequestro amministrativo dei locali e al sequestro di oltre 100 chili di prodotti ittici non tracciabili". Il pesce, giudicato idoneo dal personale dell'Asp, è stato devoluto ad alcuni istituti caritatevoli.

Nel cuore di Borgo Vecchio è stata scovata un’attività commerciale svolta in strada, all’interno di un box in lamiera, anche in questo caso risultata sprovvista di autorizzazioni sanitarie e comunali. Si è proceduto alla chiusura coatta, al sequestro della struttura e di 85 chili di prodotto ittico non tracciabile ma anche in questo caso giudicato idoneo per il consumo umano. Per l'ambulante è arrivata una sanzione da 3.309 euro.

In corso Tukory un fruttivendolo aveva allestito una bancarella per la vendita al dettaglio "senza la Scia sanitaria e senza la scia comunale - aggiungono dalla Questura - per una parte di suolo pubblico. Complessivamente, in questo caso, sono state elevate sanzioni che superano i 5 mila euro e sono stati sequestrati quasi 190 chilogrammi di frutta, poi devoluti ad alcuni istituti caritatevoli".

Durante i controlli le forze dell'ordine hanno anche sgomberato un'area pubblica nella zona del Foro Italico, vicino al mare, dove diversi senzatetto avevano creato un accampamento con tanto di tende e mobili. Al termine degli accertamenti il bivacco abusivo è stato sgomberato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bancarelle abusive e pesce non tracciato, multe e sequestri da via Montalbo al Borgo

PalermoToday è in caricamento