Cronaca Tribunali-Castellammare / Piazza Magione

Abusivismo, furti di luce e spaccio: la Magione resta sotto scacco

Le forze dell'ordine, coordinate dalla Questura, hanno battuto palmo a palmo la piazza dal pomeriggio a tarda notte. Rimossi ombrelloni, frigo e un allaccio abusivo che forniva energia ad un furgone. Elevate sanzioni per 7 mila euro

Controlli alla Magione

Abusivi, furti di luce, rifiuti. La Magione resta sotto l’occhio del ciclone. Dopo il blitz di sabato scorso, dal primo pomeriggio di ieri fino a tarda notte, su disposizione del questore, gli agenti hanno effettuato controlli serrati per contrastare l'abusivismo commerciale, il fenomeno dei parcheggiatori abusivi, i furti e lo spaccio di droga. Inoltre è stata portata a termine un'azione di controllo sulla movida cittadina e, in particolare, sulle attività di intrattenimento musicale e di somministrazione di alcolici. (GUARDA IL VIDEO DELL'OPERAZIONE)

Dieci ore per battere palmo a palmo tutta la piazza e “spazzare via” ogni illegalità. La Questura come cabina di regia, ma in campo sono scesi oltre alla polizia anche carabinieri, Finanza e vigili urbani. Con l’ausilio del personale della Rap sono stati rimossi un pozzetto frigo, alcuni ombrelloni, un barbecue e rifiuti ferrosi abbandonati nella piazza. Tre ambulanti sono stati multati rispettivamente per violazione del divieto di commercio ambulante itinerante, per occupazione del suolo pubblico e per mancanza della “Dia”, sanitaria per trasporto di alimenti e bevande.

Inoltre sono state sottoposte a controllo 51 persone e 30 veicoli, elevate multe per violazione del codice della strada e delle norme del Commercio per un importo complessivo di circa settemila euro.

Tre persone, con precedenti per reati contro il patrimonio e spaccio di sostanze stupefacenti, sono state segnalate dalle forze dell'ordine ed è stato rimosso un allaccio abusivo, effettuato con un cavo elettrico lungo 50 metri collegato ad un contatore Enel, che serviva per fornire energia elettrica ad un furgone adibito alla vendita di alimenti e bevande. Il proprietario del furgone è stato deferito all'autorità giudiziaria per il reato di attentato alla sicurezza degli impianti di energia elettrica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusivismo, furti di luce e spaccio: la Magione resta sotto scacco

PalermoToday è in caricamento