Cronaca Cruillas / Via Barisano da Trani

Controlli anti Covid, assembramento in una friggitoria del Cep: attività chiusa per 15 giorni

I controlli rientrano nell’ambito dell'operazione Alto impatto. Tra i clienti trovati diversi pregiudicati. Sigilli anche per un esercizio alla Zisa: era autorizzato alla vendita di bevande ma dentro la gente consumava alcolici e giocava carte. Verifiche anche a Tommaso Natale e a Ballarò

Non solo avrebbero violato la normativa anti Covid ma per di più, fra i 17 clienti in attesa fra dentro e fuori, c’erano pregiudicati per spaccio, furti o rapina. La polizia ha chiuso per due settimane una friggitoria che si trova in via Barisano da Trani, nel quartiere Cep, come disposto dal questore sulla base dell’articolo 100 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.

L’intervento al Cep rientra nell’ambito dell’operazione "Alto impatto" lanciata per la verifica dei protocolli di sicurezza durante l'emergenza sanitaria. Stessa sorte della friggitoria anche per un’attività commerciale di via Orazio Antinori, alla Zisa. "Al momento delle verifiche è stata registrata la presenza di numerosi avventori e pregiudicati - spiegano dalla Questura - intenti a consumare bevande mentre giocavano a carte".

Stando agli accertamenti eseguiti dalla polizia, l’attività era munita della sola licenza per la vendita al dettaglio di bevande. Ciononostante il titolare avrebbe consentito ai clienti di consumare all’interno, violando così le prescrizioni che prevedono il distanziamento e l’utilizzo della mascherina. Anche in questo caso sono stati ravvisati gli estremi per la chiusura (per due settimane) prevista dal Testo unico.

A Tommaso Natale, invece, gli agenti di polizia e i vigili urbani hanno eseguito un accesso ispettivo in un parcheggio dotato di autolavaggio. "E’ stata contestata - aggiungono dalla Questura - la totale assenza di licenze. Si è proceduto pertanto al sequestro preventivo dell’area, circa 50 metri quadrati, con presenza di scarichi industriali". L’area e l’attività sono state sequestrate in attesa di ulteriori disposizioni.

L’ultimo intervento è stato eseguito in via Nunzio Nasi, nella zona di Ballarò, dove i poliziotti hanno accertato la presenza di numerosi clienti in un locale, sia in piedi che seduti ai tavoli, mentre consumavano cibo e alcol senza rispettare la distanza di sicurezza, senza l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e creando assembramenti. Il locale è stato chiuso per 5 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli anti Covid, assembramento in una friggitoria del Cep: attività chiusa per 15 giorni

PalermoToday è in caricamento