Cronaca Falsomiele

Falsomiele, controlli del Nas al ristorante Sombrero: sequestro di "sfinci" e pesce

Nel mirino l'attività di via dell'Orsa Maggiore il cui titolare è stato multato per mille euro per le carenze riscontrate dai militari. Oltre alla denuncia sono state inviate una segnalazione all'Asp e un'informativa all'autorità giudiziaria

(foto archivio)

Blitz del Nas al ristorante Sombrero, titolare denunciato e merce sequestrata. I carabinieri hanno effettuato ieri pomeriggio dei controlli all'interno dell’attività che si trova a Falsomiele, in via dell’Orsa Maggiore, riscontrando carenze nei locali della cucina e la conservazione non idonea di una parte della merce. In tutto sono stati sequestrati 83 chili fra prodotti dolciari e ittici.

Il titolare dell’attività, il 39enne Angelo Lombardo, ha ricevuto una sanzione da 1.000 euro ai sensi dell’articolo 6 comma 5 del decreto legislativo 193/2007 ed è stato denunciato secondo quanto previsto dall’articolo 5, lettera B, della legge 283/1962 sulla disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande. L’imprenditore, che gestisce il ristorante da 3 anni e mezzo, si difende sull’esito dei controlli.

"Il problema della cucina - spiega Lombardo a PalermoToday - ha riguardato cinque mattonelle e due interruttori, uno dei quali si era scollato dalla cassetta elettrica. Sulla produzione non sono state riscontrate anomalie se non per alcuni contenitori dov’erano custodite le ultime ‘sfinci’ rimaste da San Giuseppe, abbattute correttamente a -30° e conservate. Nel caos degli ultimi giorni non siamo riusciti a mettere su tutti i contenitori le etichette che indicano la tracciabilità e sulle quali vengono riportati il giorno e le temperature del trattamento".

Per il resto le condizioni del ristorante non sarebbero apparse in alcun modo preoccupanti e, di fatto, non è stato disposto il sequestro dell’intero locale la cui attività andrà avanti. I carabinieri del Nas, al termine degli accertamenti, hanno inviato una segnalazione all’Asp per le verifiche di sua competenza e un’informativa all’autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsomiele, controlli del Nas al ristorante Sombrero: sequestro di "sfinci" e pesce

PalermoToday è in caricamento