Cronaca

Ordinanza anticovid, controlli in centro e nei mercatini: "Grazie a chi rispetta i divieti"

Così il sindaco Orlando che invita tutti a non abbassare la guardia. Poi la frecciatina ai ministri Azzolina e Speranza e a Musumeci sulla scuola: "Spero mantengano impegno di controllare, verificare e informare"

Controlli nelle lungo le strade del centro e fra i mercatini rionali. Gli agenti della polizia municipale e della polizia di stato hanno presidiato oggi varie zone della città per verificare il rispetto dell’ordinanza sindacale che vieta lo stazionamento e le prescrizioni imposte dall’ultimo Dpcm. Sono 46 le pattuglie dei vigili (47 domani) e numerose le volanti che hanno operato secondo il dispositivo pubblico coordinato dalla Questura.

"Voglio esprimere apprezzamento ai palermitani che hanno compreso - ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando - che non occorre rispettare i divieti, occorre fare di più, rispettare il diritto alla salute e alla vita di tutti e di ciascuno. Le ordinanze che impediscono di bivaccare lungo tutto il litorale della città sono state rispettate e i controlli fatti nei mercatini rionali dimostrano che anche lì vi è stato un sostanziale rispetto delle norme di prevenzione. Non abbassiamo la guardia. Ci aspetta un periodo molto lungo per uscire da questo tunnel della pandemia. Occorre la responsabilità di tutti, così come occorre che i ministri Speranza e Azzolina, e il presidente della regione Musumeci che hanno assunto l'impegno di controllare, verificare, informare, mantengano i propri impegni. In particolare quello di dedicare attenzione alla scuola, attraverso uno screening di massa che vada a individuare eventuali positivi asintomatici, evitando la diffusione del contagio e, al tempo stesso, con un rafforzamento della medicina sul territorio, che è sicuramente in affanno. Un affanno certamente non responsabilità degli operatori sanitari e che non può diventare causa di morte e nuovi lutti".

I numeri della Prefettura sui controlli di giovedì

Sono state 19 le persone multate due giorni fa a Palermo per il mancato rispetto delle norme anticovid. Sanzionati i titolari di tre attività commerciali, una delle quali chiusa per cinque giorni. Sono i numeri elaborati dalla Prefettura, che coordina le operazioni, in relazione ai controlli effettuati dalle varie forze dell'ordine nel capoluogo siciliano.

Alcune persone sono state trovate senza mascherina, altre invece non hanno rispettato le norme che vietano gli assembramenti. Giovedì, solo a Palermo, sono state sottoposte a controllo 1.807 persone e 369 attività commerciali. Dall’inizio del mese le persone multate sono state 280, 3 quelle denunciate (su un totale 24.160 persone controllate, mentre complessivamente su 4.394 esercizi commerciali ne sono stati multati 10. Altri 4 sono stati chiusi temporaneamente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinanza anticovid, controlli in centro e nei mercatini: "Grazie a chi rispetta i divieti"

PalermoToday è in caricamento