Cronaca

Controlli dei carabinieri nel centro storico, multati 8 esercizi commerciali

Fra i 12 pub e ristoranti ispezionati dalle forze dell'ordine, 8 sono stati sanzionati per occupazione abusiva e licenze mancanti o non aggiornate, per un importo totale di circa 11 mila euro

I carabinieri in azione a piazza Magione

A seguito delle operazioni di controllo dei carabinieri avviate ieri sera, e concluse nelle prime ore di questa mattina, nei locali del centro storico, sono otto gli esercenti sanzionati per occupazione abusiva del suolo pubblico e licenze mancanti. Se da un lato le ispezioni sono state finalizzate alla verifica del rispetto delle licenze, delle prescrizioni imposte dalle autorità di pubblica sicurezza, delle norme igienico sanitarie e della regolare occupazione del suolo pubblico, dall'altro si è proceduto al controllo e alla verifica della conservazione dei cibi, al possesso delle dotazioni di sicurezza imposte dalla legge e all'accertamento degli orari di chiusura.


"Questi esercizi che restano aperti fino a tarda notte, talvolta creano problemi per chi in questa zona ci vive, e si vede costretto a sopportare gli schiamazzi notturni o la musica al alto volume così come testimoniano le richieste dei residenti esasperati dal rumore e dalla sporcizia che ogni mattina si ritrovano davanti ai portoni delle loro abitazioni", scrivono i carabinieri in un comunicato. In totale sono stati controllati 12 esercizi commerciali, tra cui ristoranti, pub e venditori ambulanti. Multati 8 esercizi commerciali per un totale di circa 11 mila euro. Particolare attenzione è stata rivolta al rispetto dell'ultima ordinanza sindacale che disciplina l'attività di intrattenimento musicale negli spazi aperti, a tutela dei residenti dall'inquinamento acustico nelle ore notturne. I carabinieri comunicano che i locali a cui sono state contestate le violazioni sono: Ristorante Sant'Andrea (mancato aggiornamento autocontrollo, Reg. CE 852/2004); Bar Garibaldi (inosservanza art.16 e 18 del dlgs 109/1992 in materia di ingredienti, mancato aggiornamento autocontrollo, Reg. CE 852/2004 e occupazione abusiva del suolo pubblico), Black Hole (mancata autorizzazione per somministrazione su aree pubbliche), Bar Cokito, Zammù, Gascoigne, De Gustibus e Shjvar Di Tharsan (occupazione abusiva del suolo pubblico).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli dei carabinieri nel centro storico, multati 8 esercizi commerciali

PalermoToday è in caricamento