menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoro nero, controlli in bar e cantieri: sospese 4 attività e multe per 218 mila euro

E' il bilancio delle verifiche eseguite dai carabinieri nelle aziende del capoluogo e della provincia. Scoperti 16 lavoratori in nero

Sedici lavoratori in nero, quattro attività sospese, multe per 218 mila euro. E' il bilancio dei controlli eseguiti dai carabinieri nelle aziende del capoluogo e della provincia nelle ultime due settimane. Interessate 13 ditte e verificate 37 posizioni lavorative. 

Nel dettaglio a Palermo, in un bar sono stati scoperti due lavoratori in nero su due presenti (applicata la sospensione dell’attività). In una mensa di cooperativa, è stato scovato un lavoratore in nero su 3 presenti e applicata la maxi sanzione. In una pasticceria invece sono state controllate 14 posizioni lavorative: scoperti al momento due 2 lavoratori in nero su 2 presenti (è scattata la sospensione dell’attività imprenditoriale, con relativa maxi sanzione). Nel settore dell’autotrasporto sono stati controllati gli autisti di 5 ditte: cinque erano impiegati in nero. 

Sempre a Palermo un imprenditore in un cantiere è stato deferito per l’utilizzo di un ponteggio e per avere redatto un Piano Operativo di Sicurezza (POS) mancante dei requisiti minimi. Un altro imprenditore è finito nei guai "per la mancanza dei dispositivi di protezione individuale (DPI), per non avere provveduto alla sorveglianza sanitaria dei dipendenti, né alla loro formazione e informazione, per non avere predisposto i mezzi di estinzione, non avere assicurato la viabilità all’interno del cantiere, non avere redatto il Piano Operativo di Sicurezza".   

Per quanto riguarda la provincia, a Castelbuono, un imprenditore è stato deferito "per non avere provveduto ai mezzi di estinzione né all’informazione dei dipendenti, per l’utilizzo di attrezzature non conformi e per un’attrezzatura elettrica non collegata al quadro di cantiere, per l’indebito esercizio di lavori vicino a parti elettriche attive, per la mancata segnaletica di quartiere". "Nonostante le innovazioni introdotte dal Jobs Act - spiegano i carabinieri in una nota - lavoro nero e irregolarità sono sempre presenti nel mondo del lavoro".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento