Contributo economico per le famiglie affidatarie, prorogato termine per presentare domanda

La presentazione dell'istanza potrà essere effettuata mediante raccomandata o via email

E' prorogato al 30 novembre 2020 il termine per presentare istanza per la concessione del contributo economico ordinario per le famiglie affidatarie, relativa all'anno 2020. Entro lo stesso termine del 30 novembre 2020 è possibile presentare istanza di contributo straordinario per le spese sostenute nel corso del corrente anno.

"Considerate le misure precauzionali da adottare per l'emergenza Covid - si legge in una nota - la presentazione dell'istanza può essere effettuata mediante raccomandata, indirizzata all' U.O. Affidamento Familiare, sita a Palermo in piazza del Noviziato n°20/a, CAP 90134, o via email, mediante PEC o email ordinaria, all'indirizzo di posta elettronica affidamentofamiliare@comune.palermo.it  e alla PEC contrastoallapoverta@cert.comune.palermo.it. La presentazione dell'istanza potrà essere effettuata anche presso la sede dell'U.O. Affidamento Familiare, dietro appuntamento, da richiedere  telefonicamente allo 0917408709 o allo 091587206 o scrivendo una email a affidamentofamiliare@comune.palermo.it".

"La domanda, redatta esclusivamente sul modulo denominato “Istanza di presentazione contributo economico ordinario ”, scaricabile dal sito del Comune di Palermo, www.comune.palermo.it, alla sezione “ Modulistica on line” o disponibile presso l'U.O. Affidamento Familiare - dicono dal Comune - dovrà essere corredata dal provvedimento di affidamento del minore  dalla fotocopia del documento di identità, del codice fiscale, del codice IBAN del richiedente, da eventuale certificazione relativa all'invalidità del minore e, solo nel caso di domanda di contributo straordinario, dai documenti giustificativi di spesa in originale (fatture o ricevute fiscali a nome del minore in affido), sostenute nell'anno in corso. L'eventuale corresponsione del contributo economico ordinario e straordinario resta subordinata alle disponibilità del Bilancio Comunale e al parere del Servizio Sociale. L'Amministrazione Comunale potrà procedere al recupero delle somme per i tributi o quant’altro (TARI, TASI, TARSU etc.), eventualmente non corrisposte dal beneficiario del contributo straordinario negli anni precedenti al Comune di Palermo".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • Ragazzo disabile violentato nei bagni del centro commerciale, condannati due uomini

Torna su
PalermoToday è in caricamento