Cronaca

Dai Ray-Ban alla frittola: maxi sequestro della Finanza, 14 denunce

Cento uomini impegnati, 40 pattuglie in azione: via Ruggero Settimo e via Libertà sono state le zone principalmente battute. Sequestrati anche 8 mila articoli contraffatti, 2.300 cd e dvd falsi, botti illegali e cibo in cattivo stato di conversazione

Il bottino sequestrato dalla finanza

Denunce, multe e sequestri. E' il risultato del maxi piano della guardia di finanza contro la vendita di prodotti contraffatti, nelle principali zone commerciali della città, portato avanti durante la settimana di Natale. Oltre 8 mila gli articoli contraffatti sequestrati dai finanzieri, già pronti per essere immessi sul mercato. In 14 sono stati denunciati. Cento uomini impegnati, 40 pattuglie in azione: via Ruggero Settimo e via Libertà sono state le zone principalmente battute. (GUARDA IL VIDEO)

Nell'elenco dei prodotti sequestrati anche orologi Rolex, occhiali da sole Ray-Ban, portafogli Prada, Guess, D&G., borse della marca Louis Vitton, Alviero Martini, Prada, Chanel, accessori di abbigliamento della Gucci, Hermes, Burberry, Armani, scarpe Hogan ed altre prestigiose marche naturalmente tutte rigorosamente contraffatte. Sotto sequestro anche etichette in metallo, in tessuto e adesive riproducenti noti marchi quali Adidas, Nike, Refrigiwear, Liu Jo, pronte per essere applicate sui prodotti da immettere nel mercato illegale.

Sequestrati anche 2.300 cd e dvd falsi (venivano venduti alcuni film che sono ancora al cinema) nonché vari giochi per console di note marche.
Nove gli uomini denunciati per il reato di introduzione e commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione, quattro quelli per violazione della legge a protezione dei diritti d’autore. In cinque sono stati multati perché erano sprovvisti di licenza di commercio ovvero sorpresi a vendere in posti non autorizzati; nei loro confronti si è proceduto al sequestro amministrativo di oltre mille articoli di bigiotteria.

Un altro commerciante abusivo è stato invece deferito per violazioni alla disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari: vendeva frattaglie di origine animale in una strada pubblica, tra le auto. Nell’ambito dello stesso piano di controlli, nei pressi della Vucciria i finanzieri hanno sequestrato poco meno di 25 mila artifizi pirotecnici. Un trentenne palermitano privo di alcuna autorizzazione, è stato denunciato per commercio abusivo di materie esplodenti.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai Ray-Ban alla frittola: maxi sequestro della Finanza, 14 denunce

PalermoToday è in caricamento