rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Zisa

"Continua la grave negazione dei diritti degli studenti disabili nelle scuole"

Diritto all'assistenza igienico-personale specializzata negata agli studenti disabili

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La nostra organizzazione sindacale è venuta a conoscenza che presso il Liceo Artistico Catalano addirittura ben 13 studenti disabili per diverso tempo sarebbero stati assegnati ad 1 solo Assistente igienico -personale che avrebbe dovuto "gestirli" tutti. Fermo restando che gli Assistenti coinvolti in tali situazioni devono rifiutarsi di sottostare a queste condizioni lavorative perchè contro ogni normativa vigente, chi deve però rispondere di questa grave illegalità che colpisce in primis il diritto ad una piena assistenza degli studenti disabili , contro ogni parametro utente/operatore previsto dalla legge, e il diritto ad un lavoro per l'Assistente, secondo i parametri della normativa su salute e sicurezza nei luoghi di lavoro? LA CITTA' METROPOLITANA DI PALERMO CHE: HA MODIFICATO ILLEGITTIMAMENTE IL PARAMETRO UTENTI/OPERATORE ESTENDENDOLO IN TUTTE LE SCUOLE A 1/5, MENTRE LA NORMATIVA VIGENTE PREVEDE 1/4 O 1/5 A SECONDO DELLA GRAVITA' DELLE PATOLOGIE DEGLI STUDENTI O DELLA COMPLESSITA' DELI LOCALI SCOLASTICI? HA TOLTO GLI ASSISTENTI SPECIALIZZATI IN ALCUNE SCUOLE PRETENDENDO ILLEGALMENTE CHE SIANO SOSTITUITI DAI COLLABORATORI SCOLASTICI? Il caso del liceo Catalano rientra in questa situazione.

Ma che responsabilità hanno in tutto questo anche L'ASSESSORATO REGIONALE ALLA FAMIGLIA-POLITICHE SOCIALI? LA COOPERATIVA SOCIALE? LA SCUOLA? In quello che è sempre un vergognoso gioco al rimpallo di competenze e di "responsabilità", inserito all'interno di politiche dI continui tagli da parte delle istituzioni, fatti solo e unicamente sulla pelle degli studenti disabili, famiglie e degli Assistenti igienico-personale specializzati. Questa O.S che ha avviato immediatamente le opportune denunce sul caso della suddetta scuola verso tutti gli enti/soggetti d'interesse, compreso l'Ispettorato del Lavoro, è venuta a conoscenza che da oggi presso il Liceo Catalano sarebbe stata assegnata una seconda unità di Assistente igienico -personale specializzato. Si tratta sicuramente di un primo passo in avanti ma assolutamente non sufficiente per la piena garanzia del diritto ad una completa assistenza di tutti gli studenti disabili che in questa scuola abbisognano del servizio igienico-personale. Per 13 studenti disabili devono essere assegnate almeno tre unità di Assistenti igienico-personale specializzati, secondo il parametro, previsto dalla normativa vigente, che la stessa Città Metropolitana di Palermo cita ipocritamente nei suoi stessi documenti; 1/4 e/o 1/5.

Fino a quando questa situazione non sarà sanata definitivamente, questa O.S. continuerà a mettere in atto ogni azione possibile, affinchè i diritti degli studenti disabili siano garantiti pienamente , secondo quanto stabilito dalle leggi vigenti in materia, compreso le sentenze della Corte Costituzionale, perchè quello del Liceo Catalano non è un caso singolo o a sè stante ma è emblematico di tante situazioni gravi che esistono non solo in altre scuole di Palermo e provincia ma anche in tutta la Regione Sicilia. Slai Cobas per il sindacato di classe

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Continua la grave negazione dei diritti degli studenti disabili nelle scuole"

PalermoToday è in caricamento