menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terrasini, contenzioso con l’Amap: il Comune pagherà 350mila euro

La Corte d'appello ha messo il punto ad una vertenza che va avanti da 15 anni. L'Amministrazione è costretta a pagare le bollette arretrate

Il Comune pagherà 350mila euro all'Amap, l'ente che gestisce l’erogazione dell'acqua per uso potabile a Palermo e provincia. Lo ha deciso la Corte d'Appello mettendo fine ad un contenzioso durato oltre 15 anni.

IL FATTO. L'amministrazione, ai tempi guidata dal sindaco Manlio Mele, concordò verbalmente con la municipalizzata líerogazione idrica dal potabilizzatore Cicala per uso irriguo ad un prezzo inferiore rispetto al canonico costo dellíacqua per uso potabile. L'accordo però non divenne mai scritto. Il Comune utilizzò l'acqua e quando l'Amap chiese il pagamento di 250 mila euro l'amministrazione si rifiutò di erogarlo. Ebbe così inizio  la vertenza. Lo scorso 6 aprile la Corte ha dato ragione alla municipalizzata obbligando il Comune a pagare le bollette arretrate con gli interessi, oltre alle spese legali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento