La Consulta provinciale degli studenti di Palermo si rinnova

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Tra dicembre e gennaio, la Consulta Provinciale degli Studenti (CPS) di Palermo ha cambiato volto e la nuova giunta esecutiva ha dato il via ai lavori, che, attraverso i due rappresentanti di consulta eletti dagli studenti in ciascun istituto superiore di secondo grado, coinvolgeranno tutte le scuole di tutta la città metropolitana di Palermo. Il 5 dicembre, presso l'IPPSEOA Pietro Piazza, si è svolta l'elezione dei membri del tavolo di presidenza, che risulta formato da Beatrice Hurdyal nel ruolo di segretaria, Davide Geraci e il gangitano Andrea Balsamello nel ruolo di membri aggiunti, Marta Sabatino nel ruolo di vicepresidente e Carmen Buglisi nel ruolo di presidente.

Il 15 gennaio la Presidente ha diviso l'assemblea plenaria dei rappresentanti in commissioni e nominato i referenti di ciascuna: Edilizia scolastica e Diritti dello Studente, referente Giorgia Velardi; Trasporti pubblici e rapporti con la Provincia, referente Damiano Favaloro; Legalità, referente Andrea Meduri; Ecosostenibilità, Salute e Sport, referente Giuseppe Zuccaro; Eventi, Politiche Sociali e Mass Media, referente Leone di Sanzo. "Ci auguriamo sia un biennio molto produttivo" dichiara la presidente di consulta Carmen Buglisi. "Sappiamo che per dare risposte concrete ai bisogni della comunità studentesca è fondamentale coltivare un dialogo costante e costruttivo con le istituzioni e speriamo nel loro appoggio e interesse".

Sarà possibile restare aggiornati sulle attività della Consulta degli Studenti attraverso la pagina Instagram @cps_palermo.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento