Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Squarcialupo, 45

Conservatorio, professore condannato per violenza sessuale

I fatti risalgono al 2006, quando nella scuola di musica arrivò una lettera anonima che denunciava la condotta del docente 63enne. Il tribunale lo ha condannato a 3 anni e 2 mesi, ma lui nega tutto. I legali annunciano il ricorso in appello

Il prospetto del conservatorio V.Bellini

Avrebbe palpeggiato un'alunna durante le lezioni e "costretto" a seguire lezioni private e pagate in nero. Il tribunale di Palermo ha condannato a tre anni e due mesi il docente A.M. (63 anni) con l'accusa di violenza sessuale lieve e concussione. A sollevare la questione era stata inizialmente una lettera anonima, cui seguì il racconto di una studentessa del conservatorio "Vincenzo Bellini". La ragazza dichiarò di essere stata toccata dal professore con il pretesto di spiegargli l'utilizzo del diaframma e la respirazione.

La prima sezione del tribunale ha condannato il professore a tre anni e due mesi con l'accusa di concussione per costrizione e violenza sessuale, ridimensionando la richiesta dell'accusa di 8 anni. Nel 2006 il professore finì agli arresti domiciliari e fu sospeso dalla propria attività. Sul fronte della concussione, l'accusa sostiene che il professore si sarebbe fatto pagare profumatamente ed in nero per delle lezioni private (circa 350 euro per 15 giorni) necessarie per il superamento degli esami. Ma il professore ha chiarito che nessuno sarebbe stato obbligato. I legali del docente annunciano il ricorso in appello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conservatorio, professore condannato per violenza sessuale

PalermoToday è in caricamento