rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca Partinico

Partinico, dopo il furto la Flc Cgil Palermo dona un pc all'istituto Danilo Dolci

Oggi la consegna al dirigente scolastico Gioacchino Chimenti. Il segretario Fabio Cirino: "Oltre a fornire solidarietà a parole, è utile rispondere con atti concreti"

La Flc Cgil Palermo ha donato all'istituto Danilo Dolci di Partinico un pc. La consegna al dirigente scolastico Gioacchino Chimenti, da parte di una delegazione guidata dal segretario Fabio Cirino è avvenuta oggi nel plesso Canonico Cataldo. La scuola nelle scorse settimane aveva subito un furto e nei giorni scorsi il sindacato, in segno di solidarietà aveva annunciato l'acquisto di questo computer portatile.

“Un gesto simbolico che - dichiara Cirino - ne deve richiamare altri perché siamo convinti che lì dove si perpetuano danneggiamenti, furti e atti di teppismo nei confronti delle scuole, il primo vero danno lo si fa agli studenti e al futuro del Paese e tutta la comunità è chiamata a reagire. Noi siamo vicini a tutte le scuole che hanno subito atti vandalici, per noi non c'è differenza tra periferia e centro, tutte le scuole sono presidi importanti e vanno difese allo stesso modo. Oltre a fornire solidarietà a parole, è utile rispondere con atti concreti e invitiamo tutti a stringersi attorno alla comunità scolastica e a sostenere le scuole vandalizzate in ogni modo possibile per non farle sentire sole e vulnerabili”. La Flc Cgil circa due settimane fa ha donato un altro pc ad un altro istituto che ha subito un furto, il liceo Regina Margherita.

“La Flc Cgil - aggiunge Cirino - è a fianco dei lavoratori per la tutela dei loro diritti ma in particolare, come federazione dei lavoratori della conoscenza, siamo attenti alla  promozione della legalità, della cultura e in generale siamo attenti ai temi della scuola. Si parla tanto di povertà educativa ma c'è anche una povertà istituzionale. Anche le istituzioni devono stare accanto alle scuole e chiediamo che con il Pnrr vengano investite più risorse sull'edilizia e sulla sicurezza dei plessi scolastici, in questo caso con impianti d'allarme. La scuola non è dei singoli studenti e dei singoli docenti ma un bene comune che va preservato”.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partinico, dopo il furto la Flc Cgil Palermo dona un pc all'istituto Danilo Dolci

PalermoToday è in caricamento