Sabato speciale per Pippo Madè, un'onoreficenza per la sua arte

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

L'artista palermitano Pippo Madè, a distanza di sei anni, dalla realizzazione delle maioliche su pietra lavica della "Via Crucis", realizzate a Santo Stefano di Camastra (Messina), in collaborazione con il maestro Carmelo Elmo e le Antiche ceramiche Serravalle, riceverà sabato 16 luglio, un particolare tributo dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco Re. La manifestazione che sarà realizzata in collaborazione con le Associazioni Culturali "Festina lente" e "Amici della Ceramica" ed il Rotary Club Lercara Friddi, ricorderà l'opera, la "Via Crucis", appunto, collocata il 20 marzo 2010, nel Chiostro dei Morti della Basilica Papale di San Francesco d'Assisi.

L'inizio della manifestazione è fissata per le ore 19 nella Chiesa Madre di Santo Stefano di Camastra e prevede l'esibizione della "Corale Sancte Joseph" di Bagheria. Seguirà l'inaugurazione, presso il Museo della Ceramica (Palazzo Trabia), delle riproduzioni della "Via Crucis". Nel corso dell'evento Angelo Pirrotta, grande ufficiale dell'Associazione nazionale insigniti onorificenze cavalleresche, consegnerà a Giuseppe Lo Cicero in arte Pippo Madè, la onorificenza di ufficiale dell'ordine al merito della Repubblica Italiana, conferitagli dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, lo scorso 13 giugno, ai sensi dell'art.2 del dpr del 31 ottobre 1952. Relatori straordinari della serata saranno: lo storico dell'arte Adriana Mastrangelo Adorno, Giuseppe De Micheli, segretario generale dell'Opera di Santa Croce di Firenze e lo scrittore e critico d'arte Tommaso Romano.

Torna su
PalermoToday è in caricamento